Questura di Trieste

  • Via Tor Bandena 6 - 34121 TRIESTE ( Dove siamo)
  • telefono: 0403790111
  • email: gab.quest.ts@pecps.poliziadistato.it

Tunisino in fuga bloccato a Fernetti a bordo di autobus romeno

Era ricercato nell'ambito di una recente operazione antidroga eseguita in Sicilia

Viaggiava su un pullman romeno partito in mattinata da Trapani con destinazione Suceava il 35enne cittadino tunisino, Mohamed Ben Hassen, arrestato ieri sera a Fernetti dalla Polizia di Frontiera.Dovrà rispondere di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Il pullman era stato fermato dagli agenti durante i consueti controlli di retrovalico mirati ad arginare e reprimere la criminalità transfrontaliera.

Durante il controllo dei documenti, ai poliziotti non è sfuggito l'eccessivo nervosismo mostrato dal cittadino tunisino. L'uomo era, infatti, destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso lo scorso novembre dal GIP di Catania. Lo straniero, da tempo residente in Sicilia e già pregiudicato per reati inerenti allo spaccio di droga, farebbe parte di un'associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, acquisto, detenzione e trasporto di armi e munizioni, immigrazione clandestina, furto e ricettazione.

Il 4 aprile scorso, in Sicilia, il tunisino era riuscito a evitare la cattura durante un'imponente operazione denominata "Coast to Coast" con diciannove arresti disposti dal GIP di Catania su richiesta della Divisione Distrettuale Antimafia.

L'operazione è scattata al termine di complesse indagini condotte dai Carabinieri di Vittoria a partire dal febbraio 2008 . Per la prima volta è stata smantellata un'organizzazione internazionale composta quasi esclusivamente da cittadini tunisini - in maggioranza clandestini, braccianti di giorno e spacciatori di notte - che acquistavano lo stupefacente attraverso esponenti di spicco della locale criminalità organizzata.

Mohamed Ben Hassen è sospettato di traffico di hashish e cocaina provenienti oltre che dal mercato palermitano anche dal Nord Africa e destinati ai mercati della fascia costiera sudorientale della Sicilia soprattutto nel periodo estivo quando la potenziale clientela aumentava esponenzialmente con l'avvio della stagione turistica.

Il tunisino salderà, quindi, il suo debito con la giustizia italiana. La sua fuga è durata ben poco: da ieri sera si trova nel carcere di via del Coroneo a disposizione dell'autorità giudiziaria.


12/04/2011

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

09/12/2019 21:22:41