Questura di Viterbo

  • Via Maresciallo Mariano Romiti, 16 - 01100 VITERBO ( Dove siamo)
  • telefono: 07613341
  • email: dipps195.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook
  • X

La Questura di Viterbo accoglie il pellegrino di pace Giuliano Maltempi, Assistente Capo Coordinatore in quiescenza, socio A.N.P.S. Sez. Pesaro.

CONDIVIDI
f

Da Canterbury percorrendo la Via Francigena fino a Roma

 

Il pellegrino sulla via della pace è giunto a Viterbo dopo aver percorso circa 2.100 chilomentri.

Ad accoglierlo fraternamente, e con uno spirito di autentica umanità,  il Vicario Dott.ssa Rosa Angelo ed il Capo di Gabinetto Dott. Roberto D'Amico della Questura di Viterbo che hanno consegnato all' Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato in quiescenza Giuliano Maltempi, socio effettivo dell'ANPS - Associazione Nazionale Polizia di Stato – sezione di Pesaro, una medaglia-ricordo da parte del Questore di Viterbo Dott. Fausto Vinci.

Nel pomeriggio si è svolta una cerimonia nella sala Regia del Comune inaugurata con l'esibizione del Coro della Questura che ha intonato l'Inno a San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato, composto da Alberto Guerrini, alla presenza delle Autorità Civili e del Commissario della Polizia di Stato Dott.ssa Flaminia Donnini in rappresentanza del Questore di Viterbo.

Presenti all'accoglienza di Giuliano Maltempi il Vice Presidente Nazionale ANPS Donato Fersini insieme a Mario Procenesi, presidente della sezione provinciale dell'ANPS di Viterbo, con numerosi rappresentanti del Gruppo Volontari della sezione ANPS, nonchè membri del Coro.

Illuminante l'intervento del Cappellano della Questura di Viterbo Don Flavio Valeri che, oltre ad aver accompagnato il Coro alla tastiera, ha invitato i presenti a riflettere sul duplice significato del termine 'Pellegrinaggio' in riferimento sia al percorso fisico molto impegnativo che necessariamente comporta, che al percorso spirituale che lo anima sin dalla sua pianificazione.

Rappresenta di fatto un itinerario impegnativo di lotta con sè stessi, di sperimentazione dei propri limiti fisici e mentali, lenito però dagli scambievoli incontri con altri compagni di viaggio, apportatori di elevato contenuto umano che come balsamo leniscono la non poca fatica del cammino lasciando traccia del passaggio di ognuno attraverso le dure vicende umane.

Infine, il pellegrinaggio è una metafora della vita dell'uomo su questo mondo che non deve dimenticare mai di dispensare il bene al prossimo tendendo sempre alla meta ultima:  ricongiungersi a Dio per l'eternità.  

Con grande compartecipazione ed emozione i presenti hanno potuto ascoltare la toccante testimonianza di Giuliano Maltempi in merito al senso del suo pellegrinaggio intrapreso lungo la Via Francigena che attraversa il territorio della Provincia di Viterbo.

Il messaggio di pace scaturito dal cammino del poliziotto invita a non indugiare il primo passo in quanto il cammino è una via per conoscersi, incontrarsi con altri pellegrini e in un interscambio di  vite, valori ed intenti e rappresenta una grande opportunità alla portata di chiunque per offrire il meglio di sé agli altri, perchè il bene donato è un investimento da condividere, uno strumento cui attingere per arricchire la vita, per rendere migliore la società oltre le cose effimere e la frenesia quotidiana, confermando così gli ideali che contraddistinguono la Polizia di Stato: #essercisempre ed in ogni luogo a servizio del bene comune.


09/09/2023
(modificato il 11/09/2023)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/07/2024 06:33:24