Questura di Vicenza

  • Viale Mazzini n.213 - 36100 VICENZA ( Dove siamo)
  • telefono: 0444337511
  • email:

    Informazioni Permessi di soggiorno: immigrazione.vi@poliziadistato.it

    Informazioni Passaporti: ammin.quest.vi@pecps.poliziadistato.it

  • facebook

Ricatto via chat line

Falso genitore accusava ignari frequentatori di chat line di molestie sessuali alla inesistente figlia

La Squadra Mobile della Questura di Vicenza, in collaborazione con il Commissariato PS di Melfi (PZ) ha eseguito ieri la misura cautelare della custodia in carcere a carico di una coppia di italiani che, attraverso le chat line aventi come oggetto la conoscenza e gli incontri di natura sessuale dei partecipanti, ricattava gli ignari frequentatori

Gli stessi, secondo un ben collaudato meccanismo, individuavano i soggetti da "agganciare" in base all'età ed altri criteri ancora al vaglio degli inquirenti e camuffando la loro voce, verosimilmente attraverso un software in grado di sintetizzare la voce, si spacciavano per giovani donne.

Successivamente la coppia ricontattava i malcapitati accusandoli di aver adescato la loro inesistente figlia minorenne e di aver avuto con la stessa una relazione erotica.

Oltre alle accuse fittizie gli arrestati pretendevano però il pagamento di vere ed ingenti somme di denaro che i malcapitati erano indotti a pagare per cercare di celare un'accusa così infamante.


21/04/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

14/10/2019 22:47:36