Questura di Vicenza

  • Viale Mazzini n.213 - 36100 VICENZA ( Dove siamo)
  • telefono: 0444337511
  • email:

    Informazioni Permessi di soggiorno: immigrazione.vi@poliziadistato.it

    Informazioni Passaporti: uffpassaporti.quest.vi@pecps.poliziadistato.it

  • facebook

Weekend di Controlli straordinari nel Comune di Vicenza

CONDIVIDI
14

ISPEZIONATI  

FERMATE  degli  AUTOBUS

ISTITUTI  SCOLASTICI

IMMOBILI  ABBANDONATI

 

STRANIERO  IRREGOLARE  ESPULSO

ed  ACCOMPAGNATO  alla  FRONTIERA

 

Disposti dal Questore:

 

11 Fogli di Via

 

20 Avvisi Orali

 

23 Ordini di Allontanamento

dal Territorio Nazionale

 

Nella serata di venerdì e nelle intere giornate di sabato e di domenica scorsi sono state effettuate operazioni di controllo straordinario del territorio, disposte con Ordinanza dal Questore della Provincia di Vicenza Paolo SARTORI al fine di prevenire situazioni di turbativa dell’ordine e della sicurezza, la presenza di episodi di microcriminalità, lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché i reati contro il patrimonio e quelli collegati all’immigrazione clandestina.

 Queste operazioni – effettuate con l’impiego giornaliero di oltre 55 uomini appartenenti alla Questura di Vicenza, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Locale di Vicenza ed al Reparto Prevenzione del Crimine della Polizia di Stato – si sono concentrate prevalentemente nella zona di Campo Marzio, Giardini Salvi e vie limitrofe, nonché nelle vie del Centro storico, più precisamente in Contrà Pescherie Vecchie, Piazza Garibaldi per proseguire poi in Via IV Novembre, Via Tornieri, Viale Margherita, Via della Pace e zone attigue.  Sono state attenzionate, inoltre, le fermate degli autobus in Via Baden Powell. Speciale interesse è stato riservato, nel corso dei predetti servizi, a quelle aree ove solitamente si registra la presenza di soggetti dediti allo spaccio di stupefacentiin particolare il quartiere del Quadrilatero – così come a quelle segnalate per la commissione di attività illecite: ad esempio, alcuni edifici abbandonati, utilizzati talvolta come bivacchi e punti di incontro tra delinquenti.

                    Controlli mirati con identificazione delle persone presenti, inoltre, sono stati effettuati durante la stessa serata e fino a tarda notte presso Discoteche, Bar e Sale slot, oggetto di segnalazioni ed allarmi da parte di cittadini per problematiche di ordine e sicurezza pubblica.

                    La giornata di sabato è iniziata, al mattino, con controlli specifici presso le fermate degli Autobus in Via Baden Powell, dove scendono gli studenti di 4 Istituti scolastici: CANOVA, BOSCARDIN, MONTAGNA e DA SCHIO. In tale contesto è stato eseguito un controllo mediante l’impiego del cane antidroga dell’Unità cinofila della G.D.F., senza tuttavia rilevare anomalie.

                    Le verifiche sono proseguite nei pressi dei portici della Basilica Palladiana e dei portici pedonali che da Viale X Giugno conducono a Piazzale della Vittoria, dove sono stati identificati numerosi soggetti anche con precedenti Penali e/o di Polizia, alcuni dei quali sono stati poi accompagnati in Questura per i necessari accertamenti ed i conseguenti provvedimenti. Tutti sono stati sanzionati amministrativamente per la violazione del Regolamento di Polizia Urbana per la situazione di degrado riscontrata dalla Polizia Locale, che ha provveduto, inoltre, a contattare il servizio di nettezza urbana, facendo intervenire sul posto un’Unità che ha provveduto immediatamente a ripulire e rendere nuovamente fruibile il luogo al passaggio dei pedoni.

            Nella serata di domenica le attività di Polizia si sono concentrate principalmente nelle vie del Centro storico, dove sono stati ispezionati una dozzina di Locali pubblici e relativi clienti.

  In tutte e tre le giornate i dispositivi hanno effettuato verifiche estese agli avventori presso gli Esercizi Pubblici, sia di carattere amministrativo che riguardanti il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del Covid-19, in occasione delle quali sono state elevate sanzioni amministrative ad avventori sprovvisti di green pass e ad alcuni Gestori, che avevano omesso il controllo dello stesso: in particolare, sono stati sanzionati un barbiere ed il titolare di una profumeria, risultati sprovvisti di green pass.

L’attività orientata alla prevenzione e repressione dei reati si è conclusa con i seguenti risultati:

  • 738 persone identificate, di cui 183 stranieri e 106 con precedenti penali e/o di Polizia
  • 105 autoveicoli
  • 47 Esercizi pubblici

Al termine dei servizi straordinari di controllo del territorio, ed a seguito delle verifiche e degli accertamenti investigativi effettuati nei confronti delle persone risultate avere a proprio carico precedenti penali e/o di Polizia di vario genere e gravità, il Questore Sartori ha adottato i seguenti Provvedimenti:

 

  • 23 Ordini di Allontanamento dal Territorio Nazionale
  • un cittadino serbo di 42 anni – con a proprio carico numerosi precedenti penali e di Polizia di vario genere, nonché privo di titoli per permanere sul nostro Territorio Nazionale – è stato scortato presso la Frontiera aerea di Milano Malpensa dagli Agenti della Questura, ed immediatamente imbarcato sul primo volo disponibile per essere rimpatriato nel Paese di Origine;
  • nei confronti di 1 cittadino moldavo, 6 cittadini nigeriani, 1 cittadino del Ghana, 2 cittadini senegalesi, 3 cittadini albanesi, 1 cittadino marocchino, 6 cittadini indiani, 1 cittadino del Bangladesh ed 1 cittadino peruviano, non più in possesso dei requisiti richiesti per risiedere in Italia e tutti con a proprio carico svariati precedenti penali e/o di Polizia, tra cui reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, il Questore ha emesso 22 Decreti di allontanamento dal Territorio Nazionale, con Ordine di lasciare il nostro Paese entro 7 giorni. Qualora gli stranieri non ottemperassero, verranno denunciati alla Procura della Repubblica ed accompagnati coattivamente verso il Paese di origine;
  • 11 Fogli di Via Obbligatori dal Comune di Vicenza

    a carico di altrettanti soggetti gravati da precedenti penali e di Polizia, che si trovavano senza apprezzabile motivo ed in circostanze non giustificate nel Comune di Vicenza;

     

  • 20 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle leggi antimafia) nei confronti di altrettanti cittadini italiani e stranieri caratterizzati da un elevato livello di pericolosità sociale a causa dei numerosi precedenti penali e/o di Polizia per reati di varia natura contro la persona, per spaccio di sostanze stupefacenti, ovvero contro il patrimonio.

 

Il controllo sistematico delle aree più frequentate della città, così come degli Esercizi Pubblici, è di fondamentale importanza per monitorare eventuali presenze di soggetti dediti alla commissione di attività criminali, talvolta presenti illegalmente nel nostro Paese ha evidenziato il Questore Paolo Sartori al termine delle operazioni. Allo stesso modo, le attività di intervento in fase preventiva, sia nei pressi delle Fermate degli Autobus e degli Istituti Scolastici, nonché nei fine settimana allorché le aree urbane sono caratterizzate da una più consistente affluenza di persone, consente di dare maggiore visibilità alla presenza delle Forze dell’Ordine e ad infondere tranquillità ai cittadini, rendendo nel contempo più concreta la percezione di sicurezza”.      

 


13/03/2022
(modificato il 14/03/2022)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/08/2022 22:56:37