Questura di Verona

  • Lungadige Antonio Galtarossa, 11 - 37133 VERONA ( Dove siamo)
  • telefono: Centralino: 0458090411
  • email: Consulta elenco PEC nel link Orari e Uffici
  • facebook

Picchia la compagna e sevizia il figlio 11enne autistico

CONDIVIDI
maltrattamenti

Dopo lunghe indagini della Polizia l'uomo è stato ieri allonatanato da casa e dai familiari

I poliziotti della Questura scaligera, appartenenti alla Sezione Specializzata nel contrasto dei reati in danno di minori, dopo lunghi mesi di indagini, hanno messo fine ai maltrattamenti, alle lesioni e alle sevizie posti in essere da un uomo 58enne, veronese, nei confronti della sua convivente e del figlio autistico 11enne.

Ieri mattina, i medesimi poliziotti hanno notificato al violento marito e padre l'ordinanza di "allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento a tutti i luoghi frequentati dalla compagna e dai loro due figli minori" emessa, all'esito dell'indagine, dal GIP del Tribunale di Verona Paolo Scotto di Luzio.

Più nel dettaglio, l'uomo è risultato responsabile di reiterati maltrattamenti in famiglia e di lesioni, poiché, in più di un'occasione, ha picchiato la compagna afferrandola per le braccia, torcendogliele dietro la schiena e dandole ginocchiate alla nuca, cagionandole una prima volta lesioni giudicate guaribili in giorni 10 ed una seconda volta lesioni giudicate guaribili in giorni 30, episodi tutti questi posti in essere in presenza dei due figli minori.

L'indagato, inoltre, ha per anni ha maltrattato anche il figlio 11enne affetto da autismo, percuotendolo ed imponendogli di fare docce fredde e rovesciandogli in testa bottiglie d'acqua fredda.

Ma la forza della donna, che si è rivolta alla Polizia veronese denunciando le condotte subite, ha consentito agli investigatori di poterli difendere e proteggere, scongiurando ulteriori episodi di maltrattamenti e violenze.

Questa penosa, triste vicenda pone nuovamente alla ribalta il fenomeno dei maltrattamenti in famiglia, spesso difficili da denunciare da parte delle vittime per timori in genere e/o per paura di ritorsioni peggiori; ad esse l'appello della Polizia affinchè trovino il coraggio di denunciare simili circostanze nella certezza che troveranno personale di Polizia qualificato, in grado non solo di saper ascoltare, ma soprattutto di fornire loro aiuto e protezione.


05/11/2011

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/06/2024 18:24:21