Questura di Verona

  • Lungadige Antonio Galtarossa, 11 - 37133 VERONA ( Dove siamo)
  • telefono: Centralino: 0458090411
  • email: Consulta elenco PEC nel link Orari e Uffici
  • facebook

Stalking, perseguita l’ex fidanzata che trova il coraggio di denunciare.

CONDIVIDI

Scattano gli arresti domiciliari per un 44enne residente a Verona.

E' stato il forte stato di angoscia ed ansia, il persistente clima di terrore ad indurre una donna veronese di 35 anni, rimasta vittima di stalking, ma prima ancora di una morbosa e folle gelosia, a denunciare il proprio ex alla Polizia.

I due si erano conosciuti in Internet ed avevano allacciato una relazione affettiva che, però, fin dall'inizio, aveva evidenziato da parte di lui una "patologica" gelosia, culminata, durante il periodo di fidanzamento, in litigi durante i quali la donna veniva presa a sberle e calci.

Una gelosia folle ed ingiustificata quella denunciata dalla povera vittima, una vera e propria ossessione verso i precedenti legami sentimentali di lei. Ed è così che il rapporto è andato via via degenerando: ingiurie e botte, poi le scuse di lui e il perdono di lei; ma poi la folle gelosia prendeva di nuovo il sopravvento e di nuovo percosse, umiliazioni ed insulti.

Un'escalation di episodi che hanno portato la vittima a troncare definitivamente la relazione.

Ed è proprio allora che l'ex partner, geloso e manesco, si trasforma in stalker e, quindi, comincia a perseguitare la donna con telefonate ed sms minacciosi, gettandola in uno stato di penosa insicurezza; l'incubo, infatti, prosegue con una persecuzione continua e metodica tramite sms di minacce di morte.

Sul suo telefonino la donna ha conservato gli sms minacciosi ed è così che il 2 luglio scorso, per il timore che il male prospettatole dall'ex si concretizzasse in fatti, ha avuto la forza ed il grande coraggio di denunciare la situazione ai poliziotti della Sezione Specializzata della Squadra Mobile veronese che ne hanno prontamente informata l'Autorità Giudiziaria.

Il G.I.P. del Tribunale di Verona Monica Sarti, accogliendo in pieno la richiesta del P.M. Giovanni Pascucci ha disposto, contro il 44enne stalker, la misura degli arresti domiciliari tenendo conto che il comportamento persecutorio è consistito esclusivamente nell'invio di numerosi, pesanti e minacciosi sms.

La Polizia invita le persone che si trovano in casi simili a prendere esempio da questa donna che ha avuto la forza e il coraggio di mettere fine al proprio incubo, denunciando lo stalking subito senza attendere e/o rischiare di rimanerne vittima in maniera più grave.


27/07/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

04/03/2024 21:22:24