Questura di Verona

  • Lungadige Antonio Galtarossa, 11 - 37133 VERONA ( Dove siamo)
  • telefono: Centralino: 0458090411
  • email: Consulta elenco PEC nel link Orari e Uffici
  • facebook

Operazione “alto impatto” della Polizia di Stato: posti di controllo e servizi di contrasto alla microcriminalità e ai traffici illeciti in città

CONDIVIDI
foto

In tre giorni sono circa trecentocinquanta le persone e centotrenta i veicoli controllati, due gli arrestati, dieci i denunciati; quaranta grammi la quantità di sostanza stupefacente e quattro le armi sequestrate.

Questi i risultati dell’operazione “ad alto impatto” messa in campo dalla Polizia di Stato che ha interessato in particolare le piazze, i parchi, i locali e le zone di maggiore aggregazione della città; specifici posti di controllo sono stati attivati dalle Volanti, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Padova, in Via Torbido, Via Fincato e Via Pasteur.

Quest’ultima operazione ha interessato la circolazione delle autovetture e la verifica delle condizioni psico-fisiche dei conducenti: quattro le carte di circolazione sospese e tre le persone extracomunitarie prive di documenti validi ed accompagnate in Questura ai fini dell’identificazione.

Sono poi scattate dieci denunce per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, per tentato furto aggravato, per porto d’armi e oggetti atti ad offendere e per resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’intensificazione dei servizi di contrasto alla microcriminalità e ai traffici illeciti in città ha inoltre condotto, nella giornata di ieri e questa notte, a due arresti.

Il primo è avvenuto in tarda mattinata in Piazzale XXV Aprile, da tempo nel mirino delle Volanti. Qui i poliziotti hanno intercettato un giovane cittadino nordafricano che si aggirava con fare guardingo nei pressi di un bar e che, alla vista degli agenti, aveva gettato a terra due involucri poi risultati contenenti ventiquattro grammi di hashish, che sono stati debitamente sequestrati. Il ventitreenne, quindi, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Il secondo episodio, invece, risale a questa notte, quando le Volanti sono intervenute in Via Gramego a seguito di una segnalazione riguardante un soggetto che si era avvicinato a più riprese a tre autovetture armeggiando vicino allo sportello anteriore e allontanandosi solo dopo aver fatto scattare l’allarme. Le volanti sono arrivate immediatamente sul posto e hanno in pochi istanti intercettato il soggetto che era stato segnalato. Dopo averlo sottoposto a perquisizione personale, gli agenti hanno rinvenuto due oggetti metallici atti allo scasso, che sono stati poi sequestrati. L’uomo – un trentaseienne algerino già arrestato per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi e/o grimaldelli, nonché denunciato per rapina, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale – è stato arrestato per tentato furto aggravato e continuato.

L’attività messa in campo negli scorsi giorni proseguirà costantemente nelle prossime settimane per mettere a sistema un continuo monitoraggio del fenomeno del microspaccio e delle altre forme microcriminalità, da un lato, e dell’immigrazione clandestina e dei reati ad esso connessi, dall’altro.


05/10/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

28/02/2024 09:55:02