Questura di Varese

  • Piazza della Libertà, 2 - 21100 VARESE ( Dove siamo)
  • telefono: 0332801111
  • email: Ufficio Passaporti, Armi e Licenze: dipps190.00N0@pecps.poliziadistato.it Ufficio Immigrazione: dipps190.00P0@pecps.poliziadistato.it Ufficio di Gabinetto: dipps190.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook
  • twitter

NOTIFICATI PROVVEDIMENTI DEL QUESTORE DI CHIUSURA DELL’“ANTICO BAR DEGLI ANGELI” E DELL’ “H’AREM CAFE’”

CONDIVIDI
BUSTO

Il Questore di Varese, su proposta della Polizia di Stato di Busto Arsizio, ha disposto, con due provvedimenti ai sensi dell’art.100 del TULPS, la chiusura di due locali pubblici che negli ultimi giorni sono stati teatro di allarmanti episodi di violenza.

 

Intorno a mezzanotte del 12 novembre un’autoambulanza e la Volante del Commissariato di P.S. sono intervenute presso l’“Antico Bar degli Angeli” di piazza Vittorio Emanuele II, dove era segnalato un uomo con una ferita alla testa. Questo, evidentemente ubriaco, nell’immediatezza ha riferito agli agenti di essersi procurato da solo la ferita, perdendo l’equilibrio e cadendo all’interno del locale. In realtà, come hanno svelato gli accertamenti della Polizia di Stato, la ferita gli era stata procurata da un altro uomo – poi identificato e denunciato dai poliziotti - che, dopo una discussione per motivi futili, lo aveva colpito alla testa con un contenitore per i rifiuti, causandogli una ferita suturata in ospedale e giudicata guaribile in 7 giorni. Trattandosi del terzo provvedimento in tre anni, il Questore ha stabilito la sospensione dell’attività dell’“Antico Bar degli Angeli” per 30 giorni.

 

Il 18 novembre, poco prima delle due di notte, la Volante del Commissariato di P.S. è intervenuta presso il bar “H’arem” di via Quintino Sella dove si segnalava che alcuni avventori stavano danneggiando il locale. I poliziotti, entrati nel locale tra cocci di bottiglia sparsi sul pavimento, hanno visto tre uomini che stavano letteralmente distruggendo la porta dei bagni, avendo già abbattuto quella dell’antibagno. Rassicurato dall’arrivo delle pattuglie, dal bagno è uscito un uomo con un taglio a un dito ed ecchimosi sul volto, poi giudicate guaribili in 12 giorni. Si è poi scoperto che i tre energumeni, bloccati, identificati e denunciati per lesioni e danneggiamento, erano entrati in azione non gradendo di essere ripresi col telefonino dalla vittima, che stava girando un video promozionale dell’evento in corso nel locale. Per l’“H’arem” è stata disposta la chiusura per 15 giorni.


24/11/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/02/2024 17:28:40