Questura di Udine

  • Viale Venezia 31 - 33100 UDINE ( Dove siamo)
  • telefono: 0432413111
  • fax: 0432413777
  • email: urp.quest.ud@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA STRADALE: esiti dell'attività svolta nella settimana dal 16 al 22 dicembre ed indicazioni per una guida sicura nel periodo invernale e di festività.

CONDIVIDI
POLIZIA STRADALE

A seguito della intensificazione dei servizi di controllo disposti dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, al fine di prevenire e reprimere fenomeni criminosi sulle strade della provincia di Udine, nella settimana dal 16 al 22 dicembre 2019 le pattuglie della Polizia Stradale in servizio di vigilanza hanno controllato 631 veicoli. 378 sono state le infrazioni complessivamente elevate con 766 punti decurtati; le patenti di guida ritirate sono state 5, le carte di circolazione 4.

Nel corso dell’ultima settimana le pattuglie della Polizia Stradale hanno contestato: 92 violazioni per eccesso di velocità fra cui un conducente sorpreso a circolare superando il limite di ben 61 km/h, 18 violazioni per velocità pericolosa, 14 violazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza e 12 violazioni per l’uso del telefonino alla guida.

Sono stati rilevati 21 incidenti stradali di cui 6 con feriti.

Si segnala che nella settimana scorsa, una pattuglia della Polizia Stradale di Palmanova, durante un dispositivo di controllo in autostrada A/4 nei pressi del casello di Porpetto, fermava un autovettura con targa bulgara e sottoponeva ad accertamento il conducente nonché gli occupanti del veicolo. A seguito delle verifiche emergeva che sul conducente bulgaro risultava in pendenza un rintraccio per esecuzione di provvedimento di carcerazione emesso a gennaio di quest’anno per art. 186 c.2- l B del C.d.S., condannato alla pena residua della reclusione di giorni 14 oltre al pagamento della pena pecuniaria di € 1.400,00.   Gli operatori ponevano quindi il guidatore in stato d’arresto conducendolo presso la Casa Circondariale di Udine.

A seguito del maltempo che ha colpito la nostra regione nei giorni scorsi con precipitazioni anche nevose nella zona del Tarvisiano e considerato l’avvicinarsi delle feste con movimentazione veicolare su tutte le strade della regione, la Polizia Stradale suggerisce, per chi vuole mettersi alla guida in modo sicuro, alcune condotte da mettere in pratica prima e durante gli spostamenti: Informazioni sulla viabilità. E' possibile prima e durante un viaggio informarsi sulle condizioni di traffico usufruendo di alcuni servizi come:

  • chiamando il 1518 CCISS viaggiare informati (chiamata gratuita) e le Sale operative regionali della Polizia Stradale;
  • Consultando il Televideo RAI Pagina 640;
  • Ascoltando Notiziari Onda Verde su radio RAI 1,2,3; Isoradio 103.3 MhZ, Roma 103.450 MhZ Milano 103.200 MhZ.
    Ulteriori informazioni sui pannelli a messaggio variabile e agli ingressi delle autostrade.

    Guida in particolari condizioni:

    In galleria, è bene tenere presente che:

  • in entrata: è opportuno ridurre la velocità per il diverso impatto di luminosità; azionare il riciclo dell'aria per mantenere il più possibile una concentrazione di aria respirabile;

  • all'interno: mantenere il più possibile la destra ed evitare di impegnare la corsia di sorpasso;
  • in uscita: fare attenzione alle raffiche del vento; al cambiamento delle condizioni atmosferiche e del fondo stradale; inoltre fare attenzione di nuovo all'improvviso cambio di luminosità che può il guidatore.

Con la nebbia il fondo stradale diventa viscido, diminuisce la visibilità e la percezione degli ostacoli rendendo difficile la valutazione della velocità dell'auto che precede. In tali situazioni aumentano le possibilità di errore da parte di tutti gli utenti della strada. Per tali motivi è opportuno ridurre la velocità ed evitare sorpassi nelle strade senza spartitraffico.
In situazioni prolungate di guida con nebbia è importante mantenere l'attenzione e stimolare la vista che in situazioni di riposo si focalizza a distanza di circa tre metri. Importante ovviamente è l'utilizzo di dispositivi luminosi antinebbia. Con la pioggia l'elemento di pericolo è rappresentato dal cosiddetto "aquaplaning" ovvero galleggiamento del veicolo a causa della presenza di uno spessore consistente di acqua sul piano stradale per cui l'auto perde aderenza anche in relazione alla velocità di marcia. In tale condizione è consigliabile ridurre la velocità ed adeguare la distanza di sicurezza. Da evitare sono le brusche accelerazioni, decelerazioni o sterzate improvvise. Considerare tali fattori può evitare frenate brusche che sul bagnato rendono maggiormente ingovernabile la vettura.
Con la neve come per la pioggia guidare richiede maggiore attenzione affinché ogni manovra non sia repentina. In salita per ridurre il rischio di slittamento si può usare una marcia superiore a quella che normalmente si userebbe sull'asciutto.
Anche la frenata come altre manovre devono essere progressive. Per affrontare le curve, bisogna ridurre la velocità, facendo attenzione a rallentare in rettilineo, mentre l'azione sul volante deve essere dolce e costante, per evitare la perdita dell'aderenza. Quando le condizioni del manto stradale lo impongono è bene utilizzare le catene che devono essere adeguate alle misure dei pneumatici. Con le catene montate il limite di velocità è di 50 chilometri orari. In previsione di percorrere strade innevate sarebbe opportuno provare il montaggio delle catene prima di partire al fine di evitare complicazioni al traffico e alla sicurezza qualora sia necessario farne uso. In luogo delle catene è possibile montare gli pneumatici da neve adatti al proprio veicolo, contrassegnati dalla sigla M+S, o M-S, o M&S, o M.


24/12/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

04/12/2020 01:05:45