Questura di Udine

  • Viale Venezia 31 - 33100 UDINE ( Dove siamo)
  • telefono: 0432413111
  • fax: 0432413777
  • email: urp.ud@poliziadistato.it

AGENTI DELLE VOLANTI DELLA QUESTURA DI UDINE ARRESTANO: DUE FRATELLI ORIGINARI DI CASERTA, RESPONSABILI DI DANNEGGIAMENTO AGGRAVATO SU VEICOLI E UN GIOVANE UDINESE, PER FURTO AGGRAVATO PRESSO UN DISTRIBUTORE DI BENZINA.

AGENTI DELLE VOLANTI DELLA QUESTURA DI UDINE ARRESTANO: DUE FRATELLI ORIGINARI DI CASERTA, RESPONSABILI DI DANNEGGIAMENTO AGGRAVATO SU VEICOLI E UN GIOVANE UDINESE, PER FURTO AGGRAVATO PRESSO UN DISTRIBUTORE DI BENZINA.

Agenti delle Volanti della Questura di Udine arrestano: due fratelli originari di Caserta, responsabili di danneggiamento aggravato su veicoli e un giovane udinese, per furto aggravato presso un distributore di benzina.

  • Nel pomeriggio di domenica 18 agosto, una passante mentre transitava in Piazza Primo Maggio a Udine, notava due giovani intenti a colpire con un coltello le gomme dei veicoli parcheggiati. Accortisi che la donna aveva visto tutta la scena, il più giovane le rivolgeva insulti e minacce. Chiamate immediatamente le forze dell’ordine, sul posto giungevano celermente le Volanti della Questura di Udine che sorprendevano i due fratelli Raffele e Virgilio Vellucci di 21 e 26 anni i quali, armati di un coltello lungo 15,5 cm, avevano forato alcune biciclette e i pneumatici di 5 autovetture. Gli Agenti, traevano pertanto in arresto i due fratelli per danneggiamento aggravato e detenzione abusiva di oggetti atti ad offendere. Al 26enne, veniva contestato anche il rifiuto di fornire le proprie generalità.  Nella giornata di ieri, lunedì 19 agosto, processati per direttissima, il Giudice convalidava l’arresto disponendone la liberazione ed applicando nei loro confronti la misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Udine;
  • Nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 agosto u.s., scattava il sistema antifurto presso un distributore di benzina sito in Viale XXIII Marzo a Udine, inoltre alcuni cittadini allertavano le forze dell’ordine insospettiti dai rumori di vetri rotti provenienti dall’area di servizio. Sul posto giungevano immediatamente gli Agenti delle Volanti che bloccavano il responsabile Davide Scomparin di 21 anni udinese, il quale in mano aveva ancora il registratore di cassa con all’interno una trentina di euro in monete e stava per dileguarsi per le vie della città dopo aver provocato ingenti danni alla porta del distributore.  Veniva pertanto tratto in arresto per furto aggravato, convalidato nella mattinata stessa dal Giudice il quale ne disponeva i domiciliari nella sua abitazione nel capoluogo friulano.

20/08/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/09/2019 22:36:48