Questura di Trieste

  • Via Matteo Demenego e Pierluigi Rotta 2 - 34121 TRIESTE ( Dove siamo)
  • telefono: 0403790111
  • email: gab.quest.ts@pecps.poliziadistato.it

Ha riscosso molto interesse il seminario svoltosi ieri al Mib

CONDIVIDI

Importante momento formativo per gli operatori della Polizia di Stato

Una Polizia di Stato al passo con i tempi non può non tenere conto delle dinamiche sociali in evoluzione, soprattutto se queste hanno una valenza globale e se potenzialmente nascondono in sé pericolose tensioni.

Appare opportuno, quindi, che il personale sia costantemente preparato in maniera adeguata non soltanto dal punto tecnico-giuridico, ma sia costantemente aggiornato e comprenda gli scenari di una società complessa e gli sviluppi che si vanno delineando.

Il tutto per permettere agli operatori di fornire adeguate risposte non solo alle molteplici istanze che provengono dai cittadini, ma consenta loro di sviluppare una cosciente e consapevole interazione favorendo lo sviluppo sempre più sentito di un coinvolgimento dell'intero tessuto sociale e la crescita del concetto di sicurezza partecipata.

Da alcuni mesi la Questura di Trieste promuove incontri di aggiornamento per i propri dipendenti affidando a relatori di una certa levatura l'analisi di tematiche che non possono non far parte del bagaglio formativo degli stessi.

In quest'ottica si inserisce l'importante seminario intitolato "Multiculturalità e terrorismo", svoltosi ieri presso il Mib di Trieste, al quale hanno preso parte come relatori il Direttore del Servizio antiterrorismo internazionale della Direzione centrale della Polizia di prevenzione, dottor Claudio Galzerano, il sociologo algerino Khaled Fouad Allam e il giornalista del quotidiano "Il Piccolo" Silvio Maranzana.

Moderatore dell'incontro, al quale hanno partecipato anche funzionari e personale della Polizia di Stato proveniente dalle altre province della regione, è stato il Dirigente della Digos della Questura di Trieste, dottor Luca Carocci, il quale ha affermato che "queste tematiche estremamente attuali non a caso sono trattate in una città che ha una spiccata vocazione multiculturale e mitteleuropea".

Il Questore di Trieste, dottor Giuseppe Padulano, ha portato i saluti ai presenti ed ha sottolineato l'importanza di questa giornata dedicata alla formazione del personale, momento che deve essere valorizzato al fine di "rendere l'operatore della Polizia di Stato sempre più vicino alla gente e maggiormente consapevole delle disparate dinamiche sociali"

Importante il contributo e l'attenzione non solo pragmatica riservata alla trattazione di queste scottanti tematiche da parte del dottor Galzerano, che ha constatato quanto sia "necessario un approccio sociologico a fenomeni che sono costantemente monitorati e che evidenziano un certo fermento che caratterizza il mondo, in particolare quello islamico".

Fouad Allam ha ricordato che "un nuovo mondo islamico, rappresentato dalle minoranze e che ha scardinato il concetto di un islam fondamentalista, presuppone nuove strategie soprattutto di prevenzione", mentre Maranzana ha tracciato un dettagliato excursus storico relativo ai contatti avviati dalla nostra città e da questa nostra area geografica col mondo orientale, iniziati nel 1718 con il trattato di Passarowitz (l'attuale città serba di Pozarevac), grazie al quale si permetteva ai bastimenti che esponevano le insegne dell'impero austro-ungarico di approdare nei porti turchi e di caricarvi e scaricarvi merci.


07/04/2011
(modificato il 08/04/2011)

Gallerie

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/04/2021 12:38:33