Questura di Trieste

  • Via Tor Bandena 6 - 34121 TRIESTE ( Dove siamo)
  • telefono: 0403790111
  • email: gab.quest.ts@pecps.poliziadistato.it

Arrestati due rumeni e denunciati un italiano e un kosovaro nel fine settimana

Duino

Personale del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina ha dato esecuzione due ordini di carcerazione

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha arrestato una coppia di cittadini rumeni. Si tratta di P.S., nata nel 1980, e di I.M., nato nel 1984. I due sono entrati in Italia a bordo di un furgone attraverso l’ex valico confinario di Fernetti e personale della Volante del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina ha fermato il mezzo identificandone i passeggeri. Dai riscontri effettuati è emerso che la donna era destinataria di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Napoli Nord per l’impiego di minori nell’accattonaggio e doveva espiare una pena di un anno e quatto mesi, mentre l’uomo una pena di due mesi a seguito di ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Campobasso per la violazione delle misure di prevenzione nei confronti di persone pericolose per la sicurezza e per la pubblica moralità.

Dopo le formalità di rito, i due sono stati accompagnati presso la locale Casa circondariale.

Ieri notte la Polizia di Stato ha denunciato per disturbo del riposo delle persone e interruzione di servizio pubblico un uomo, F.B., nato a Milano nel 1971 e residente in città. In palese stato di alterazione alcolica, l’uomo stava ascoltando nottetempo musica ad alto volume con le finestre del proprio appartamento in via Crociferi, disturbando il vicinato. Sono giunte varie segnalazioni e si è recato sul posto personale della Squadra Volante della Questura. A nulla sono valsi in tentativi di farsi aprire la porta sia bussandola sia usando il campanello e, temendo il peggio, è stato richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Entrati in casa, l’uomo vi è stato trovato in silenzio. E’ stato accompagnato in Questura e, dopo le formalità di rito, è stato denunciato.

Sabato sera, inoltre, una Volante ha denunciato per furto e per minacce un cittadino kosovaro, F.I., nato nel 1999. Superate le casse di un supermercato di viale Miramare con tre bottiglie di superalcolici senza averle pagate, le apriva e veniva fermato da un addetto alla sicurezza. Informata la sala operativa della Questura tramite il 112, gli operatori giunti sul posto hanno identificato il giovane, che ha anche minacciato l’addetto, e, una volta ricostruito l’episodio, è stato denunciato.

Sempre sabato sera, infine, è stato restituito al legittimo proprietario uno scooter rubatogli nei giorni scorsi e rinvenuto in via Toti.


12/08/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/09/2019 22:22:57