Questura di Treviso

  • Piazza delle Istituzioni, 1 - Edificio A - 31100 TREVISO ( Dove siamo)
  • telefono: 0422/248111
  • fax: 0422/248300
  • email: Consulta elenco PEC in Orari e Uffici della Questura

La Squadra Mobile di Treviso ferma i due attentatori di Villorba

CONDIVIDI

I due attentatori di Villorba fermati dai Poliziotti della Squadra Mobile

Ieri sera, al termine di complesse indagini da parte della Squadra Mobile della Questura di Treviso, sono stati sottoposti  a fermo di Polizia Giudiziaria RIZZARDO Fabrizio 46enne residente a Volpago del Montello (TV)  e MARTIGNAGO Agrippino, 55enne residente a Povegliano (TV),  entrambi pregiudicati.

I due  sono ritenuti responsabili del tentato omicidio commesso in danno dei coniugi  H.A. di anni 47 e C.S.  di anni 48, avvenuto a Villorba nella notte del 14 giugno.

Quest’ultimi, mentre stavano dormendo all’interno del camper dove vivono, sono stati raggiunti da alcuni colpi d’arma da fuoco sparati da un veicolo all’esterno del campo; nella sparatoria C.S. è stata ferita gravemente alla gamba destra, provocando la frattura scomposta del femore, ed è stata successivamente operata presso l’Ospedale di Treviso.

Il movente è da ricondursi ad un furto in abitazione subito tempo addietro da RIZZARDO Fabrizio, a seguito del quale gli erano stati rubati alcuni beni di valore prettamente affettivo; quest’ultimo, tuttavia, ha da subito ritenuto che i responsabili del furto fossero alcuni componenti del gruppo familiare delle due vittime.

Per tale motivo è nata una lite nella quale il MARTIGNAGO, persona introdotta nell’ambiente familiare dei coniugi, ha provato a fare da mediatore per recuperare il maltolto. I due soggetti, tuttavia, si son sempre dichiarati completamente estranei ai fatti, senza sapere che fine potessero aver fatto i beni del Rizzardo, ma, quest’ultimo, non credendo alla loro versione, ha deciso di farsi giustizia da solo esplodendo tre colpi di pistola verso il camper ove dormivano i due coniugi.

Gli investigatori hanno così cominciato a scandagliare le immagini della videosorveglianza comunale di Villorba e dei comuni adiacenti, concentrandosi inoltre su quanto dichiarato da alcuni testimoni, riuscendo a individuare nell’arco di pochi giorni i due uomini come gli autori del delitto.

Infatti, nel corso di una perquisizione effettuata a carico di RIZZARDO all’interno della sua autovettura Toyota Rav 4, i poliziotti della Squadra Mobile hanno trovato un bossolo per pistola semiautomatica cal. 9x19 compatibile con quelli rinvenuti la sera della sparatoria avvenuta a Villorba.

I due sono stati così sottoposti al fermo di polizia giudiziaria e, su disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Treviso, trattenuti presso la casa circondariale a Santa Bona.


28/06/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/07/2024 14:34:09