Questura di Trento

  • Viale Verona 187 - 38123 TRENTO ( Dove siamo)
  • telefono: +390461899511
  • email: dipps183.00F0@pecps.poliziadistato.it

Contrasto e prevenzione dei reati e di ogni forma di illegalità condotta dalla Polizia di Stato

CONDIVIDI
stazione

Continua incessantemente l’attività di contrasto e prevenzione dei reati e di ogni forma di illegalità condotta della Polizia di Stato sul territorio di questa provincia. Ancora una volta l’obiettivo raggiunto è stato quello di innalzare il livello di percezione della sicurezza dei cittadini mediante la presenza costante e capillare di personale della Questura di Trento che, grazie ad agenti della Squadra Volanti, della Squadra Mobile, poliziotti in e-bike, poliziotti di quartiere e agenti impegnati nei diversi servizi di ordine e sicurezza pubblica, ha assicurato anche in questa settimana che sta volgendo al termine proficui e positivi risultati. Ed anche in questo weekend al personale impiegato nel centro cittadino, il Questore Maurizio Improta ha affiancato i reparti della Squadra a Cavallo e della Squadra Cinofili nonché personale del Reparto Prevenzione Crimine e delle Unità Operative di Primo Intervento che hanno pattugliato le piazze principali della città nonché alcuni parchi pubblici noti come abituale ritrovo di soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti ed attività illecite di diversa natura. I controlli hanno altresì interessato alcune strutture dismesse nell’ambito cittadino, utilizzate come rifugio da soggetti che solitamente frequentano la “piazza” ed utilizzano i ricoveri di fortuna per l’occultamento ed il confezionamento delle dosi da smerciare. Particolare attenzione è stata posta presso questa Piazza Dante, la Stazione delle FF.SS. e del servizio del bus e pullman di linea, anche in considerazione dell’elevata presenza di persone lì gravitanti al fine anche di dare un segno tangibile della presenza della Polizia di Stato. In particolare, nella settimana appena decorsa, personale delle Volanti e della Squadra Mobile, con l’ausilio dell’unità cinofila, ha rinvenuto un totale di 1 etto circa di hashish e mezzo etto di cocaina, celati entrambi tra i cespugli di piazza Dante e piazza Fiera. Martedì 13 dicembre, personale del Commissariato di P.S. di Rovereto ha rintracciato ed arrestato in esecuzione di un’ordinanza cautelare richiesta dalla Procura di Rovereto ed emessa dal GIP, uno straniero indagato per il reato di rapina. L’uomo, infatti, verso la fine del mese di novembre, nel centro di Rovereto, si era reso responsabile del delitto di rapina ai danni di un suo connazionale. Gli investigatori del Commissariato, dopo l’emissione del provvedimento restrittivo, hanno svolto una minuziosa attività di controllo del territorio volta al rintraccio dell’autore del delitto, riuscendo ad individuarlo all’interno di un esercizio commerciale in centro a Rovereto. Dopo una serie di appostamenti, avuto certezza che si trattava della persona ricercata, gli Agenti sono intervenuti nel locale arrestando l’uomo. Al termine delle attività di notifica del provvedimento, lo straniero è stato accompagnato presso il carcere di Trento. Giovedì 15 dicembre, invece, su segnalazione di addetti comunali impegnati nella pulizia di un parco cittadino, le Volanti della Questura, unitamente alla squadra cinofili antidroga, si sono portate presso una zona adiacente la città, stante la presenza di uno zaino ivi abbandonato e destante sospetti circa il suo contenuto. Giunti sul posto, il fiuto dell’unità cinofila consentiva di confermare quanto segnalato. In particolare, all’interno dello zaino venivano rinvenuti circa 3 kili di sostanza stupefacente di tipo hashish che veniva successivamente sottoposto a sequestro. drogaIn considerazione di una recente recrudescente escalation di furti in abitazione registrati nell’ultimo periodo, personale della Squadra Mobile nella settimana decorsa ha avviato specifica attività di indagine che ha consentito di denunciare per ricettazione e possesso ingiustificato di strumenti di effrazione 4 soggetti. Le indagini sono state indirizzate nei confronti di quei gruppi che, soprattutto nei periodi di massima affluenza della città, si spostano all’interno di questa a bordo di camper così da rendere altresì più agevole i lori movimenti.camper In particolare, personale della Squadra Mobile ha proceduto a perquisizione personale e poi veicolare nei confronti di alcuni soggetti a bordo di camper presenti all’interno dell’area di sosta situata in questa via Fersina. La perquisizione consentiva di rinvenire numerosi arnesi e strumenti di effrazione nonché abbigliamento da travisamento e alcuni beni verisimilmente proventi di furto. chiaviI soggetti venivano pertanto accompagnati presso la locale Questura ove al termine degli accertamenti venivano denunciati per il reato di ricettazione e possesso ingiustificato di strumenti di effrazione. Inoltre, da ulteriori accertamenti, gli stessi, di nazionalità croata e senza fissa dimora, sono risultati non in regola sul territorio nazionale e per questo veniva nei loro confronti disposto l’allontanamento dal territorio nazionale per ragioni di pubblica sicurezza. Questo weekend è stato inoltre caratterizzato da numerose iniziative politiche preavvisate, come il corteo contro il bypass ferroviario ed il sit-in in favore delle donne iraniane, i cui manifestanti si sono attenuti al rispetto delle normative in materia. Il dispositivo di ordine pubblico approntato dalla Questura ha consentito il regolare svolgimento delle manifestazioni senza che si verificassero turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica.manifestazione Iran


19/12/2022

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

07/02/2023 15:13:41