Questura di Trento

  • Viale Verona 187 - 38100 TRENTO ( Dove siamo)
  • telefono: +390461899511
  • fax: +390461899777
  • email: urp.quest.tn@pecps.poliziadistato.it

Pedopornografia: un arresto della Polizia di Stato di Trento

Pedopornografia

Importante attività di contrasto della Squadra Volante nei confronti di soggetto con precedenti specifici per reati in materia di pedopornografia

È un quarantasettenne italiano residente a Trento, ma con origini di altra regione, l’uomo arrestato la mattina del 24 novembre scorso responsabile di detenzione di materiale pedopornografico e atti osceni in luogo pubblico in via Pranzelores.L’uomo è stato sorpreso, su segnalazione pervenuta su linea 112 NUE, mentre si masturbava all’interno della propria autovettura. I fatti segnalati, avvenuti intorno alle ore 11, hanno avuto immediato riscontro da parte dell’equipaggio Volante che ha sorpreso l’uomo in flagranza di reato, in particolare questi approfittando del Wi-Fi di un esercizio commerciale di cui conosceva la password in quanto abituale cliente aveva predisposto una consolle sullo sterzo dell’autovettura dove posizionava ben 6 dispositivi mobili e scaricava materiale pedopornografico.Condotto in stato d’arresto in Ufficio l’uomo è risultato essere già stato oggetto di condanne per analoghe fattispecie delittuose.Questa mattina l’uomo è stato condotto in Tribunale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha disposto la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere, mentre tutto il materiale rinvenuto nell’autoveicolo è stato sottoposto a sequestro.La Squadra Volante nel corso del mese di novembre ha tratto in arresto ben 12 soggetti segno inequivoco di un innalzamento delle attività di vigilanza e di controllo del territorio nel capoluogo.È un quarantasettenne italiano residente a Trento, ma con origini di altra regione, l’uomo arrestato la mattina del 24 novembre scorso responsabile di detenzione di materiale pedopornografico e atti osceni in luogo pubblico in via Pranzelores.L’uomo è stato sorpreso, su segnalazione pervenuta su linea 112 NUE, mentre si masturbava all’interno della propria autovettura.I fatti segnalati, avvenuti intorno alle ore 11, hanno avuto immediato riscontro da parte dell’equipaggio Volante che ha sorpreso l’uomo in flagranza di reato, in particolare questi approfittando del Wi-Fi di un esercizio commerciale di cui conosceva la password in quanto abituale cliente aveva predisposto una consolle sullo sterzo dell’autovettura dove posizionava ben 6 dispositivi mobili e scaricava materiale pedopornografico.Condotto in stato d’arresto in Ufficio l’uomo è risultato essere già stato oggetto di condanne per analoghe fattispecie delittuose.Questa mattina l’uomo è stato condotto in Tribunale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha disposto la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere, mentre tutto il materiale rinvenuto nell’autoveicolo è stato sottoposto a sequestro.La Squadra Volante nel corso del mese di novembre ha tratto in arresto ben 12 soggetti segno inequivoco di un innalzamento delle attività di vigilanza e di controllo del territorio nel capoluogo.


26/11/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/09/2019 23:27:36