Questura di Torino

  • Corso Vinzaglio n.10 - 10121 TORINO ( Dove siamo)
  • telefono: 01155881
  • fax: 0115588045
  • email: gab.quest.to@pecps.poliziadistato.it U.R.P. : urp.quest.to@pecps.poliziadistato.it (e-mail dedicata per richiedere informazioni, ad esempio per il permesso di soggiorno, passaporto etc.)

Bilancio settimanale dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni e sui treni in Piemonte e Valle d’aosta

CONDIVIDI
foto

Attività settimanale dal 22 al 28 giugno

9 persone indagate e 3086 identificate, di cui 860 stranieri, 164 minori e 706 con precedenti di Polizia. 64 veicoli controllati, 292 pattuglie impiegate in stazione e 9 i servizi antiborseggio in abiti civili per contrastare i furti in danno dei viaggiatori. 28 i servizi lungo linea e 27 di Ordine Pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta. 

In particolare, a Torino un ventiseienne ivoriano è stata denunciato dagli Operatori della Squadra di Polizia Giudiziaria per i reati di tentato furto e ricettazione. L’uomo è stato rintracciato all’interno dell’attività commerciale Unieuro,  sita in stazione, dopo aver sottratto e occultato nella propria borsa due speaker, per un valore complessivo di settanta euro. Il ragazzo ha cercato di darsi a repentina fuga ma è stato bloccato e accompagnato presso gli Uffici di Polizia Ferroviaria per più approfonditi controlli. Nella borsa che portava al seguito, sono stati rinvenuti capi di abbigliamento con antitaccheggio alterato per il possesso dei quali non ha saputo dare spiegazioni, pertanto è stato denunciato in stato di libertà per tentato furto e ricettazione; le apparecchiature elettroniche sono state restituite alla Direttrice dell’ esercizio commerciale mentre i capi di abbigliamento sono stati debitamente sequestrati.

 Un cinquantacinquenne italiano è stato denunciato dagli Agenti del Settore Operativo di Torino Porta Nuova per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, maltrattamento di animali e porto abusivo di armi; inoltre, è stato sanzionato amministrativamente in quanto in evidente stato di ebbrezza e gli è stato elevato un allontanamento in ottemperanza al Decreto sulla Sicurezza Urbana.

L’uomo, in evidente stato di alterazione psico-fisica, si è rifiutato più volte di scendere dal treno Cuneo – Torino, mantenendo un atteggiamento scontroso nei confronti degli Operatori, insultandoli di continuo e maltrattando, scaraventandolo svariate volte a terra, un piccolo cane che aveva al seguito.

Gli Agenti, con non poca difficoltà, sono riusciti a condurlo negli Uffici di Polizia dove l’uomo ha continuato a mantenere una condotta aggressiva e poco collaborativa scalciando e spintonandoli, nonché proferendo numerosi insulti al loro operato. A seguito di accurato controllo è risultato gravato da numerosi precedenti di Polizia tra cui lesioni personali, maltrattamenti verso fanciulli, spaccio di stupefacenti, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale e gestione di rifiuti pericolosi senza la prevista autorizzazione. E’ stato inoltre rinvenuto all’interno della  borsa, che portava al seguito, un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di  circa 18 cm.

Sempre a Torino, un trentaduenne marocchino, gravato da numerosi precedenti di Polizia per reati sull’immigrazione clandestina, estorsione, ricettazione e furto, è stato denunciato per inottemperanza delle norme sugli stranieri, poiché non ha abbandonato lo Stato Italiano come ordinato dal Questore di Torino il 30 giugno 2019.


01/07/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

09/08/2020 11:30:35