Questura di Torino

  • Corso Vinzaglio n.10 - 10121 TORINO ( Dove siamo)
  • telefono: 01155881
  • fax: 0115588045
  • email: gab.quest.to@pecps.poliziadistato.it U.R.P. : urp.quest.to@pecps.poliziadistato.it (e-mail dedicata per richiedere informazioni, ad esempio per il permesso di soggiorno, passaporto etc.)

Torino: spaccata presso distributore benzina e arresto dei responsabili

CONDIVIDI

Lungo inseguimento, anche in tangenziale

Ieri sera, attorno alle 20 e 30, giungeva segnalazione al 113 relativa al sopraggiungere di un'autovettura di fronte all'ingresso del distributore di benzina "Q8" di Corso Tazzoli nr. 183/A, dalla quale scendevano 2 individui travisati con passamontagna che, dopo aver sfondato a calci la porta di ingresso del locale adibito ad ufficio, si impossessavano del registratore di cassa per poi darsi alla fuga con l'auto. I malviventi abbandonavano autovettura in via Plava. Gli stessi venivano comunque intercettati da una Volante in corso Settembrini; scaturiva un lungo inseguimento per le vie cittadine della durata di circa 15 minuti. L'auto fuggitiva arrivava sino all'imboccatura della tangenziale e continuava qui la corsa arrivando sino all'uscita di Caselle (TO). Alle ricerche concorrevano anche pattuglie della Polizia Stradale, del commissariato Mirafiori e della Squadra Mobile. All'uscita di Caselle (TO), con l'ausilio anche delle pattuglie della Polizia Stradale, le Volanti riuscivano a bloccare l'auto con a bordo i due individui, i quali opponevano una vivace resistenza al fermo. Si tratta di due cittadini di origine rom, uno di 23 anni e l'altro di 15. Il ventitreenne ha numerosissimi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio e guida senza patente. L'autovettura utilizzata per la spaccata risultava essere di provento furtivo. Nelle fasi dell'inseguimento, una Volante riportava importanti danneggiamenti. Pertanto, il cittadino maggiorenne è stato tratto in arresto per tentato furto aggravato e resistenza a P.U.; inoltre, è stato denunciato per guida senza patente, ricettazione, danneggiamento aggravato e false attestazioni a P.U. Il cittadino minorenne è stato denunciato per furto aggravato in concorso, resistenza e false attestazioni a P.U., ricettazione ed al termine degli atti è stato affidato ad una comunità. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.


20/11/2015

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

13/08/2020 05:21:25