Questura di Taranto

  • Via Giovanni Palatucci n.5 - 74121 TARANTO ( Dove siamo)
  • telefono: 0994620111
  • email: gab.quest.ta@pecps.poliziadistato.it
  • facebook
  • twitter

50° Anniversario dell’istituzione del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Manduria

CONDIVIDI
50° Anniversario

Festeggiamenti per le nozze d’oro tra la Polizia di Stato e la cittadina messapica

Martedì 10 giugno sono state celebrate le nozze d'oro tra la Polizia di Stato e la città di Manduria (TA): 50 anni di presenza nella cittadina messapica.

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Manduria venne istituito con decreto del Ministro dell'Interno del 27 novembre 1957 e iniziò la propria attività il 5 febbraio 1958.

Da allora l'Ufficio distaccato di Pubblica Sicurezza è stato diretto da sei funzionari: fino al 31 luglio 1978 dal dr. Michele Marzano. Dopo un periodo di vacanza, dal 19 marzo 1979 all'11 febbraio 1992, la dirigenza del Commissariato fu assegnata al dr Gaetano Amendolagine. Dal 12 febbraio 1992 al 28 novembre 1993, l'incarico di dirigente fu svolto dal dr Filiberto Noce. Successivamente, dal 29.11.1993 al 5 luglio 1999, l'incarico fu ricoperto dal dr Antonio De Carlo e dal 6 luglio 1999 al 5 giugno 2006 dal dr Cosimo Candita. Attualmente il dirigente è il dr Giuseppe Annicchiarico.

La celebrazione si è svolta in piazza Garibaldi, con una serie di iniziative finalizzate a consolidare il già positivo rapporto con gli organi istituzionali della città e la fiducia dei cittadini.

Alle ore 19:30 il Sindaco di Manduria, dr Francesco Saverio Massaro, e il Questore della Provincia di Taranto, dr Gian Carlo Pozzo, hanno scoperto una lapide commemorativa in memoria di tutte le vittime delle Forze di Polizia. E' stato inoltre presentato il nuovo stemma del Commissariato, scelto tra una serie di lavori realizzati dagli studenti del Liceo Artistico Lisippo, che hanno aderito entusiasticamente al concorso indetto per l'occasione dalla Polizia.

Alle 20:30 la Fanfara della Polizia di Stato ha tenuto un concerto in piazza. Formata da elementi di elevata preparazione musicale, diplomati nei vari conservatori d'Italia, la Fanfara ha sede a Roma ed è solita partecipare a parate militari e a manifestazioni sia civili che religiose.

Composta da 40 esecutori guidati da un vice maestro e da un maestro direttore, partecipa con stile e bravura alle celebrazioni pubbliche più importanti, quali la festa della Repubblica e il cambio della Guardia d'onore al Quirinale, rappresentando degnamente la Polizia di Stato.

Le sue esibizioni, sia nei più celebri teatri che nelle piazze italiane, sono particolarmente apprezzate. Con un vasto repertorio che comprende, oltre alle tradizionali marce militari, anche brani originali e trascrizioni di musica classica e contemporanea, la Fanfara attraverso la musica, contribuisce ad avvicinare i cittadini al concetto di "Polizia di prossimità". L'alto profilo artistico delle sue interpretazioni e la qualità dei programmi proposti, la qualificano tra le migliori a livello internazionale.

Nel programma del concerto un omaggio a Domenico Modugno, a Nicola Piovani con il brano "La vita è bella", a Ennio Morricone con "C'era una volta il west" e "Il buono il brutto e il cattivo", a Mina, per passare a Elton Jhon con "Il re leone", Astor Piazzola e Gorge Gershwin. Al termine, la marcia d'ordinanza della Polizia di Stato e l'inno di Mameli.


09/06/2008
(modificato il 14/06/2008)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

14/08/2022 20:02:00