Questura di Siracusa

  • Viale Scala Greca n.248 - 96100 SIRACUSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0931495111
  • fax: 0931495777
  • email: gab.quest.sr@pecps.poliziadistato.it

OPERAZIONE ITACA

CONDIVIDI

ESEGUITE 18 ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE

Nelle prime ore della mattinata odierna, la Squadra Mobile della Questura di Siracusa ha dato esecuzione all'O.C.C.C. nr. 4032/11 R.G. G.I.P. + 1266/05 R.G.N.R. del 18/7/2012, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania su richiesta di questa D.D.A., nei confronti dei sottonotati:
  1. BRUZZESE Vincenzo, nato a Torino il 24.11.1966, residente a Gioiosa Ionica (RC) in contrada Bernagallo n. 16 - già detenuto presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria;
  2. CACCAMO Antonio, nato a Siracusa il 16.01.1968, ivi residente in via Italia n. 103, pal. "B", sc. "E";
  3. CANTONE Giovanni, nato a Siracusa il 19.06.1981, ivi residente in via Diodoro Siculo n. 13;
  4. CASSIA Carmelo, nato a Siracusa il 28.11.1949, ivi residente in via Italia n. 103, pal. "C", sc. "F";
  5. CASSIA Concetto, nato a Siracusa il 05.05.1972, ivi residente in via Italia n. 103, pal. "C";
  6. CASSIA Daniele, nato a Siracusa il 10.01.1987, ivi residente in via I. Immordini n. 21- già detenuto presso la Casa Circondariale di Siracusa;
  7. DAVÌ Stefano, nato a Siracusa il 02.04.1986, ivi residente in viale Algeri n. 116 - già detenuto presso la Casa Circondariale Marassi di Genova;
  8. DAVÌ Vincenzo, nato a Siracusa il 07.08.1982, ivi residente in viale Algeri n. 116;
  9. DI MARI Giovanni, nato a Siracusa il 19.02.1984, ivi residente in via S. Amato n. 52;
  10. DI MARI Piero, nato a Siracusa il giorno 08.10.1984, ivi residente in viale Epipoli n.181, di fatto domiciliato in via Italia n. 103;
  11. GRECO Corrado, nato a Siracusa il 27.10.1983, ivi residente in via Italia n. 103, pal. "D", sc. "C" - già detenuto presso la Casa Circondariale di San Cataldo (CL);
  12. GRECO Marco, nato a Siracusa il giorno 11.09.1984, ivi residente in viale Algeri n. 118;
  13. MICCA Pasqualino, nato a Siracusa il 03.01.1976, ivi residente in via Isole delle Molucche n. 41;
  14. MONACO Piero, nato a Siracusa il 28.10.1974, ivi residente in viale Ermocrate n. 24;
  15. PINCIO Dario, nato a Siracusa il giorno 08.12.1979, ivi residente in viale S. Panagia n. 36;
Nell'ambito della medesima operazione di P.G. - a seguito di autonome indagini svolte dalla Compagnia dei Carabinieri di Siracusa nei confronti dei componenti del c.d. "Gruppo della Via Italia" e confluite nel procedimento di questa D.D.A. - i Militari di detta Compagnia hanno eseguito analoghe misure cautelari nei confronti di:
  1. PETROLITO Gaetano, nato a Siracusa il 14.03.1984, ivi residente in via Italia n. 103, pal. "A", sc. "C" (indagato anche dalla squadra Mobile);
  2. SALEMI Alessandro, nato a Siracusa il 13.06.1980, ivi residente in via Italia n. 103, pal. "D", sc. "C";
  3. SIGONA Antonio, nato a Siracusa il 13.05.1987, ivi residente in via Italia n. 103;
I suddetti sono ritenuti, a diverso titolo, responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e hashish. A DI MARI Giovanni, esponente del clan mafioso Bottaro-Attanasio, viene, altresì, contestata, in concorso con altre persone rimaste ignote, la detenzione di un fucile semiautomatico cal. 22, con matricola abrasa, privo dei relativi punzoni di catalogazione, con silenziatore e relativo munizionamento. L'indagine in parola, durata circa due anni, ha evidenziato una vasta attività illecita di spaccio di sostanze stupefacenti (del tipo cocaina e hashish) svolta nella città di Siracusa dal clan Bottaro-Attanasio e da altri tra associazioni minori, che hanno operato nella città col consenso del primo e in sinergia con esso. Tali associazioni sono costituite da un gruppo facente capo a Cassia Carmelo, cognato del defunto capo clan Bottaro Salvatore; da altra associazione denominata "Gruppo della via Italia" facente capo a Cassia Andrea; e infine da una ulteriore associazione denominata "Gruppo della via Algeri" diretta dai fratelli DAVÌ. L'attività investigativa, coordinata dalla D.D.A. della Procura Distrettuale di Catania, è stata supportata da intercettazioni telefoniche, ambientali e video riprese, che hanno consentito di accertare come la sostanza stupefacente smerciata nel Capoluogo aretuseo provenisse dalla Calabria; è stato anche possibile, nel corso delle indagini, trarre in arresto, in flagranza di reato, alcuni elementi del citato sodalizio e sequestrare diversi quantitativi di stupefacente. Notevole anche il contributo fornito dalle dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia.
24/07/2012

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/11/2020 17:54:15