Questura di Siena

  • Via del Castoro n.6 - 53100 SIENA ( Dove siamo)
  • telefono: 0577201111
  • email: dipps175.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Siena: sequestrati 27 chili di droga conservati nel frigo, arrestate 2 ragazze italiane

CONDIVIDI
droga

Gli investigatori della Squadra Mobile le hanno individuate nel corso di un’attività finalizzata al contrasto del traffico di droga

Due donne italiane di 23 e 25 anni sono state arrestate dalla Polizia di Stato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e sequestrati quasi 27 kili di hashish.

Gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Siena le hanno individuate nel corso di un’attività finalizzata al contrasto del traffico di droga.

Da mesi a questa parte, infatti, si sono intensificati i controlli antidroga da parte degli poliziotti che, ieri, hanno colto in flagranza le due giovani donne, entrambe provenienti dalla Val d’Elsa.

A far scoprire il deposito di hashish, la fugace movimentazione di un borsone all’interno di uno stabile situato in una strada periferica di Siena, da parte di un soggetto sconosciuto agli agenti che, in pochi minuti, entrava ed usciva da quell’abitazione dileguandosi con la propria autovettura.

Insospettiti da quell’episodio, gli agenti, avvicinatisi all’edificio, hanno avvertito un forte odore di hashish che proveniva dalle finestre della casa in cui era entrata la persona col borsone in mano.

Gli uomini della Mobile hanno quindi aspettato il momento propizio per intervenire, che coincideva con l’uscita dall’appartamento sospetto di due ragazze molto giovani le quali, interrogate in merito a quel forte odore, non ne hanno fornito alcuna plausibile giustificazione.  

A quel punto, la perquisizione si è resa necessaria.

Nel frigorifero del monolocale a loro in uso è stato rinvenuto un vero e proprio deposito di hashish, riposto nei vari ripiani, e meticolosamente custodito: in particolare, un totale di 24 kg suddivisi in 239 panetti di droga, a loro volta distribuiti in 21 buste di cellophane trasparente sigillate in sottovuoto; 1 altro kilo e 300 grammi della stessa sostanza suddivisa in ovuli da 10 grammi ciascuno, contenuti in quattro distinte buste in cellophane trasparente; infine, due buste in cellophane trasparente contenenti ciascuna due panetti di hashish di forma circolare, per 1 altro kilogrammo di hashish.

Fuori dal frigo, e nelle abitazioni delle due ragazze, è stato inoltre trovato, in minori dosi, il restante hashish, oltre a 15 grammi di marjuana e 2 grammi di eroina distribuiti in quattordici piccole dosi.

Il monolocale, quindi, fungeva da vero e proprio centro di lavorazione dell’hashish, con diverso materiale da confezionamento, fra cui buste in cellophane, ritagli di carta da forno, mini confezioni circolari di vetro contenute in vari barattoli, macchina per il sottovuoto, bilancini di precisione e coltelli di varia dimensione incrostati dell’hashish tagliato.

Nella stessa abitazione, sono state trovate anche quattro mazzette di soldi in contanti, divise in banconote di vario taglio per quasi 37.000 euro complessivi, più che probabile provento dell’attività di spaccio.

Tutto è stato sequestrato dagli agenti.

Inevitabile l’arresto per le due ragazze ed il carcere: su disposizione del magistrato di turno sono state infatti condotte alla Casa circondariale di Sollicciano (Firenze) in custodia cautelare in attesa dell’udienza di convalida.


13/05/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/05/2024 19:03:22