Questura di Savona

  • Via dei Partigiani, 2 - 17100 SAVONA ( Dove siamo)
  • telefono: 01985501
  • fax: 0198550777
  • email: dipps180.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Polizia di Stato: individuati gli autori di numerose "spaccate" ai negozi avvenute nei primi mesi dell'anno

CONDIVIDI
Individuati gli autori di diverse

Indagini della Squadra Mobile

         Nell’ottica della costante attenzione della Polizia di Stato, alla prevenzione ed alla repressione dei reati predatori intensificata dal Questore di Savona, a seguito dell’attività investigativa effettuata dalla Squadra Mobile e coordinata dalla la Procura della Repubblica c/o il Tribunale per i minorenni di Genova, nei giorni scorsi il G.I.P. ha emesso una misura di custodia cautelare nei confronti di due fratelli, entrambi minorenni, che nei mesi scorsi si sono resi protagonisti di numerosi episodi delittuosi che hanno suscitato elevato allarme sociale.

         I primi accertamenti erano scattati a seguito di alcune “spaccate” ai danni di esercizi commerciali del Capoluogo. Le indagini avevano rapidamente portato l’attenzione degli investigatori sulle tracce dei due fratelli.

         Le ipotesi investigative avevano trovato riscontro anche dalla visione di alcuni filmati delle varie telecamere di videosorveglianza installate negli esercizi pubblici.

          I due ragazzi, oltre al compimento di furti nei negozi, talvolta si sono resi responsabili di furto di auto e moto, che poi servivano loro per spostarsi.

          In alcune circostanze hanno danneggiato e occupato dei camper, utilizzandoli talvolta come rifugio temporaneo.

          I giovani, in più occasioni sono stati trovati in possesso di coltelli, anche di grosse dimensioni ed hanno reagito con violenza ai controlli dei poliziotti.

         Fra i numerosi fatti balzati all’attenzione della cronaca, l’episodio del filo di nylon teso da una parte all’altra di una strada cittadina, che aveva causato la caduta di un giovane motociclista, ma che avrebbe potuto portare a conseguenze ben più gravi. Per tale fatto i due erano stati denunciati dai poliziotti delle Volanti.

          Per tutti questi episodi, i poliziotti della Squadra Mobile avevano richiesto l’emissione delle misure cautelari, nei confronti dei due minori.

Si evidenzia che i provvedimenti adottati in questa fase non implicano la responsabilità dell'indagato sino al definitivo accertamento di colpevolezza che potrà avvenire solo con sentenza irrevocabile.


28/04/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

 Operazione "Aurum"

Controlla gli oggetti rinvenuti dalla Questura di Bologna.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/09/2023 22:53:38