Questura di Roma

  • Via San Vitale 15 - 00184 ROMA ( Dove siamo)
  • telefono: 0646861
  • email: dipps172.00f0@pecps.poliziadistato.it - Ufficio Immigrazione: dipps172.00p0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook
  • X

Controlli amministrativi nell’area della stazione Termini, a Prenestino e nel centro storico.

CONDIVIDI
a

Il Questore di Roma, in applicazione dell’articolo 100 del T.U.L.P.S., dispone la chiusura di 2 strutture ricettive e la sospensione della licenza per 15 giorni ad un locale. Sequestro preventivo per una sala VLT.

Proseguono, senza soluzione di continuità, i controlli degli agenti della Polizia di Stato della Squadra Operativa della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Roma.

Particolare attenzione è stata riservata alle strutture ricettive ubicate nelle vicinanze della stazione Termini. Proprio in questa zona, in particolare in via Santa Maria Maggiore ed in piazza Manfredo Fanti, il Questore, all’esito di un’istruttoria aperta sulla scorta dei riscontri investigativi, ha disposto per  2 strutture ricettive la chiusura dell’attività in applicazione dell’articolo 100 del TULPS (Testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza). Tra le infrazioni contestate, per le quali è stata anche inviata un’informativa all’Autorità Giudiziaria, l’aver omesso di comunicare alla Questura le generalità delle persone presenti. Il titolare della struttura di piazza Manfredo Fanti è inoltre risultato privo dei titoli autorizzatori.

Dovrà restare chiuso 15 giorni, invece, un locale inserito nella movida del centro storico, segnalato al Questore di Roma per svariati interventi delle Forze dell’Ordine, a causa di risse ed aggressioni ai danni di clienti. Per il titolare del locale, già sanzionato per violazioni amministrative, è stato applicato l’articolo 100 del TULPS che ne impone la sospensione della licenza per 15 giorni.

Nel quartiere Prenestino, ed in particolare sulla via Palmiro Togliatti, è stata sequestrata preventivamente una sala VLT in quanto, incurante delle prescrizioni imposte in licenza, il titolare operava in assenza dell’adozione delle misure di sorvegliabilitá necessarie. Nel locale, infatti,  potevano accedere, e quindi partecipare al gioco, anche minorenni. Il sequestro si è reso necessario anche perché il titolare della sala era stato già segnalato per comportamenti omissivi e abuso di licenza. Anche in questo caso  è stata notiziata la magistratura.


16/09/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/07/2024 14:12:09