Questura di Ragusa

  • Via Ispettore Giovanni LIZZIO - 97100 RAGUSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0932673111
  • fax: 0932/673577
  • email: dipps170.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Asportano rame dalla linea ferroviaria: due arresti

CONDIVIDI

Erano intenti a rubare rame dalla linea ferrata un 19enne, già noto alle forze dell’ordine, ed un minorenne entrambi di nazionalità rumena

I due, un 19enne albanese, già noto alle forze di polizia, ed un minorenne di nazionalità rumena, sono stati sorpresi dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato P.S. di Comiso, intervenuti a seguito di una segnalazione fatta dalla Polfer di Palermo che aveva registrato un mal funzionamento della Stazione comisana.

Sul posto due pattuglie, impegnate in un servizio di controllo straordinario del territorio teso a contrastare reati contro il patrimonio ed altri atti illeciti.

Gli agenti si sono subito accorti che i due erano intenti a rubare rame; sono stati sorpresi, infatti, mentre stavano tirando pesanti cavi dai loro alloggiamenti.

Alla vista della Volante, sono scappati in direzione delle campagne adiacenti alla linea ferrata, ma la Pattuglia che aveva percorso la via dirimpetto a quella della volante è riuscita a bloccarli, facendosi trovare sul fronte opposto a quello dei colleghi.

Una volta fermati sono stati trovati in possesso di due cesoie, utilizzate per tagliare i cavi ed estirparli dalla loro sede, e conseguentemente ammanettati.

Tornati sulla linea ferrata, dove erano stati visti armeggiare prima di darsi alla fuga, gli agenti hanno visto che avevano già divelto e accatastato diverse matasse di filo, riuscendo a mettere da parte ben 90 kg di cavi contenente rame. Il loro gesto, così come confermato dal responsabile tecnico delle Ferrovie, ha causato l'interruzione del servizio della Rfi, rendendo inutilizzabile la stazione di Comiso e bloccando tutte le tratte che passano dalla cittadina sino al ripristino della situazione.

I due giovani sono stati quindi arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso e danneggiamento. Inoltre, è stata applicata la normativa, introdotta recentemente, secondo la quale diventa aggravante specifica del furto, con una pena dai tre ai 10 anni, il reato "…commesso su componenti metalliche o altro materiale sottratto ad infrastrutture destinate all'erogazione di energia, di servizi di trasporto, di telecomunicazioni o di altri servizi pubblici e gestite da soggetti pubblici o da privati in regime di concessione pubblica".

Il 19enne è stato condotto presso il carcere di Ragusa, dove resterà a disposizione dell'A.G. competente, mentre il minorenne è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza per Minori di Catania.


11/11/2013

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/06/2024 15:22:00