Questura di Prato

  • Via Migliore di Cino n.10/12 - 59100 PRATO ( Dove siamo)
  • telefono: Vedi utenze uffici
  • email: dipps19A.00F0@pecps.poliziadistato.it

Rapinano coppia di anziani. La Polizia di Stato individua i due autori minorenni ed esegue i provvedimenti restrittivi nei loro confronti emessi dall’Autorità Giudiziaria.

CONDIVIDI
Questura di Prato

La Questura di Prato,

Nelle prime ore del 7 novembre u.s., la Polizia di Stato di Prato ha eseguito misure cautelari minorili nei confronti di due giovani, in esecuzione della misura restrittiva emessa dal Tribunale  per i Minorenni di Firenze, ritenuti responsabili del reato di rapina aggravata  perpetrata nello scorso mese di giugno ai danni di  una coppia di anziani.

             Nel dettaglio, le serrate indagini attivate dalla Squadra Mobile della Questura di Prato in seguito ad una rapina avvenuta nel mese di giugno  in danno di una coppia di persone anziane, residenti a Prato, hanno consentito di raccogliere  gravi elementi indiziari a carico di due giovani ragazzi minorenni, di cui uno diventato maggiorenne di recente, residenti in provincia di Prato i quali, in concorso materiale e d’intesa tra loro, mediante minaccia e violenza, avevano tentato  di impossessarsi  di un telefono e del borsello della vittima, in un’azione delittuosa posta in essere Prato sulla pubblica via Strozzi, centro cittadino.

              In quel frangente, l’anziano opponeva strenua resistenza al tentativo di scippo posto in essere dai giovani i quali, per portare a termine il disegno criminoso, iniziavano a percuoterlo, facendolo rovinare a terra e con efferatezza lo colpivano con reiterati calci e pugni fino a che il predetto non era costretto a desistere. Nella circostanza, i rapinatori si impossessavano altresì della borsa della compagna dell’uomo, causandole una lesione alla gamba, mentre l’uomo, a seguito dell’aggressione descritta, riportava lesioni refertate con 10 giorni di prognosi.

                     A seguito dei fatti e delle dedicate attività investigative di questa Squadra Mobile, la competente Autorità Giudiziaria, nello specifico l’Ufficio del Giudice per le indagini preliminari  del Tribunale di Firenze, ha emesso due provvedimenti restrittivi a carico dei due responsabili, il primo consistente nel “collocamento in comunità”, dove il giovane è stato tradotto da questo personale, il secondo nella permanenza domiciliare presso l’abitazione familiare.

 

 


10/11/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/02/2024 17:41:57