Questura di Prato

  • Via Migliore di Cino n.10/12 - 59100 PRATO ( Dove siamo)
  • telefono: Vedi utenze uffici
  • email: dipps19A.00F0@pecps.poliziadistato.it

Prato, esercizio commerciale Coop di Parco Prato: le Volanti denunciano due truffatori.

CONDIVIDI
Ricevuta per donazione truffaldina.

Ricevuta di donazione truffaldina.

Nella giornata di ieri, giovedì 1 novembre, la Polizia di Stato di Prato ha denunciato due uomini per il reato di truffa aggravata presso la Coop del centro commerciale Parco Prato, posto in essere in due distinte circostanze.

Nel dettaglio, intorno alle 15:30 di ieri pomeriggio, primo novembre, una ragazza veniva avvicinata da un uomo che, simulando la condizione di sordomuto ed esibendole un foglio con la dicitura “associazione di persone sorde e cieche” la invitava ad apporre la firma su uno stampato, all’apparenza simile ad una petizione finalizzata alla solidarietà a detta categoria di disabili, facendo in seguito chiari cenni per la raccolta di un’offerta.

Approfittando di uno stato confusionale della donna, che nel frattempo aveva aperto il portafoglio, l’uomo allungava la mano asportandole una banconota da 50 euro per poi allontanarsi velocemente.

Tempestivamente, l’addetto alla vigilanza del Supermercato, accortosi di quanto stava accadendo, bloccava l’uomo chiamando immediatamente il numero di emergenza. Arrivati sul posto, gli operatori della Volante procedevano alla perquisizione dell’uomo rinvenendo il blocchetto di fogli con relative copie fotostatiche di diverse donazioni ricevute e procedevano ad accompagnarlo presso gli uffici della Questura di Prato. Al termine dei primi accertamenti appariva palese che l’uomo, risultato di nazionalità romena, 20 anni pluri-inserito per reati contro il patrimonio, residente a Venezia, simulasse lo status di disabile per portare in inganno avventori e terzi in genere e pertanto, la Volante procedeva ad accompagnarlo in questi Uffici ed a denunciarlo per il reato di truffa aggravata.

Alcune ore dopo, un secondo uomo, anch’egli di nazionalità romena, 26 anni, senza fissa dimora, tentava un analogo raggiro, sempre all’interno dello stesso esercizio chiedendo insistentemente denaro contante ai clienti attraverso una donazione per aiutare persone affette da disabilità. Anche in questa circostanza, l’addetto alla vigilanza, accortosi del contesto truffaldino, chiamava prontamente il numero di emergenza.    

La Volante interveniva e procedevano agli accertamenti del caso, a seguito dei quali, come nelle precedenti attività d’indagine, anche il secondo uomo veniva accompagnato presso gli uffici della Questura di Prato e denunciato per il reato di truffa.

L’attività di polizia sopra descritta si colloca nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto verso fenomeni delittuosi catalogabili nelle truffe e nei raggiri, intensificata in questi ultimi giorni a seguito del particolare afflusso di persone presso i cimiteri di cittadini in occasione delle festività di Ognissanti e della ricorrenza del 2 novembre, momenti nei quali numerose persone si recano nei luoghi dove riposano i parenti e dove, contestualmente, si posizionano malintenzionati, con il fine di estorcere denaro attraverso raggiri ovvero compiere furti approfittando del contesto promiscuo.

La Questura di Prato richiama l’attenzione di tutta l’utenza verso queste insidiosi tentativi di estorcere denaro ed invita la collettività a segnalare in tempo reale e senza remore qualsiasi fattispecie ai numeri di emergenza 112 N.U.E., per consentire alle forze di polizia di intervenire prontamente e prevenire pericolose situazioni di pregiudizi di natura economica, come effettivamente avvenuto nelle circostanze sopra descritte.

          A tal proposito, si rammenta che la Polizia di Stato mantiene attiva la campagna permanente di sensibilizzazione per la sicurezza degli anziani e delle fasce deboli, per sensibilizzare dette categorie di persone sui tipi di truffe e raggiri maggiormente insidiosi ed illustrare, anche attraverso incontri dedicati sul territorio, le principali accortezze per arginare dette fenomenologie.   


03/11/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

28/02/2024 10:00:58