Questura di Prato

  • Via Migliore di Cino n.10/12 - 59100 PRATO ( Dove siamo)
  • telefono: Vedi utenze uffici
  • email: dipps19A.00F0@pecps.poliziadistato.it

Contrasto alla commercializzazione di stupefacenti. Arrestato dalla Polizia di Stato spacciatore con 10 Kg. di marijuana

CONDIVIDI
Sequestro di stupefacente.

Sostanza stupefacente sequestrata.

Continua l’attività di contrasto allo spaccio e commercializzazione degli stupefacenti in questo territorio effettuata dalla Squadra Mobile della Questura di Prato, che nell’ultima circostanza ha portato al sequestro di un significativo quantitativo di stupefacente e 1.800 euro provento dell’attività illecita.

Nel pomeriggio di lunedì scorso, 24 ottobre 2022,  nell’ambito di mirati servizi finalizzati alla repressione della commercializzazione di sostanze stupefacenti, la Polizia di Stato di Prato, nella fattispecie la Sezione Antidroga di questa Squadra Mobile ha tratto in arresto un uomo, trentatreenne di nazionalità albanese, con precedenti per reati in materia di stupefacenti, regolare sul territorio nazionale, residente a Pistoia, in quanto  ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, lo straniero, già oggetto di particolare attenzione da parte degli investigatori poiché inserito nel contesto della commercializzazione all’ingrosso di cannabinoidi, è stato intercettato mentre a bordo della sua autovettura percorreva la tangenziale nord di questo centro. Al fine di procedere ad un controllo del soggetto in argomento e della sua autovettura, veniva intimato al conducente di fermare il veicolo ma l’uomo, inottemperante all’ordine, accelerava cercando di fuggire e andando ad impattare l’auto di servizio che ne aveva ostacolato la fuga. Fermata l’autovettura l’uomo veniva messo in sicurezza e sottoposto a perquisizione personale estesa al mezzo, che consentiva di rinvenire, nel bagagliaio dell’auto, due borse all’interno delle quali erano custoditi 18 involucri termosaldati in cellophane contenenti marijuana per un peso totale complessivo di circa 10 chilogrammi. Nella disponibilità del fermato veniva rinvenuta altresì la somma di 1.800 euro in contanti, dei quali non ha fornito giustificazioni sulla provenienza ritenuta provento dell’attività illecita.

Tradotto in ufficio per gli adempimenti di rito e la redazione degli atti a suo carico, l’uomo è stato tratto in arresto e messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria presso la casa circondariale “La Dogaia” di Prato.

All’esito dell’udienza di convalida dell’arresto è stata disposta la misura cautelare in carcere.


27/10/2022

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

28/01/2023 21:34:41