Questura di Prato

  • Via Migliore di Cino n.10/12 - 59100 PRATO ( Dove siamo)
  • telefono: Vedi utenze uffici

Il Questore

CONDIVIDI
Questore di Prato Dr.Giuseppe Cannizzaro

Il Questore di Prato Dott. Giuseppe Cannizzaro

 CANNIZZARO Dr. Giuseppe, nato a Messina il 26.06.1964 residente a Roma – Dirigente Superiore della Polizia di Stato.

Laureato in Giurisprudenza all’Università di Messina e in Scienza delle Pubbliche Amministrazioni (Facoltà di Scienze Politiche) all’Università di Catania. Sposato e con due figli, è entrato nell’Amministrazione della P.S. nel 1989, dopo il corso di formazione presso l’Istituto Superiore di Polizia in Roma, viene assegnato alla Sezione Investigativa del Nucleo Antisequestri della Polizia di Stato operante nella locride reggina. Successivamente, dopo la vice dirigenza del Commissariato di Villa San Giovanni (RC), ha diretto il Commissariato di P.S. di Cittanova (RC) della Piana di Gioia Tauro, nel periodo in cui nasceva la prima associazione antiracket, vista la pressione estorsiva cui alcuni operatori commerciali erano sottoposti. Diverse attività investigative riguardanti le locali cosche mafiose, permettevano l’arresto di numerosi sodali e la cattura di alcuni latitanti collocati ai vertici di pericolose cosche di ndrangheta operanti sulla Piana di Gioia Tauro. Nel 1995 è stato trasferito alla Squadra Mobile di Reggio Calabria, dove ha diretto la Sezione Narcotici e concluso numerose indagini volte al contrasto del traffico di stupefacenti. E’ specializzato nella “Gestione di attività antidroga sottocopertura  (Undercover)”, per aver seguito due Corsi avanzati tenuti dalla D.E.A. statunitense presso la Direzione Centrale per i servizi Antidroga in Roma. Ha anche diretto per alcuni anni la Sezione omicidi della Squadra Mobile reggina, della quale è stato Vice dirigente e nella cui veste ha diretto operazioni investigative di contrasto alla immigrazione clandestina, culminate con lo smantellamento di due organizzazioni criminali di respiro internazionale che gestivano gli sbarchi sulle coste calabresi. Dal 2004 ha diretto per cinque anni il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gioia Tauro (RC), dove ha condotto importanti operazioni antimafia che hanno permesso, tra l’altro, di fare luce su traffici e interessi illeciti sul porto di Gioia Tauro, gestiti dallo storico sodalizio mafioso facente capo alle famiglie MOLE’ e PIROMALLI. Promosso Primo Dirigente nel 2008, dirige per un anno il Commissariato di P. S. di Lamezia Terme (CZ) e, nel 2010, il Capo della Polizia lo chiama a costituire e guidare il Gruppo Interforze Centrale per l’EXPO Milano 2015 (G.I.C.EX.), istituito presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale in Roma, per vigilare sulle infiltrazioni criminali negli appalti per la realizzazione delle opere per la realizzazione del sito espositivo. L’attività svolta ha consentito di individuare tempestivamente numerose imprese infiltrate dalla criminalità organizzata, nei confronti delle quali la Prefettura di Milano emetteva interdittive antimafia.

Terminata l’attività col GICEX, ha svolto le funzioni di Ufficiale di collegamento tra il Dipartimento della Pubblica Sicurezza e la Commissione Parlamentare Antimafia.

Successivamente, dopo due anni presso l’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di Polizia del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, è stato promosso Dirigente Superiore e ha assunto la direzione del Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Friuli Venezia Giulia, a Trieste.

Nel 2017 è stato insignito della Onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana.

 

 

08/01/2018
(modificato il 07/10/2020)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/02/2021 22:25:55