Questura di Potenza

  • Viale Guglielmo Marconi, 78/A - 85100 POTENZA ( Dove siamo)
  • telefono: 0971334111
  • email: gab.quest.pz@pecps.poliziadistato.it

Brexit - Nuovo documento di soggiorno per i cittadini britannici

CONDIVIDI
Brexit_nuovo permesso soggiorno

L'Accordo di recesso tra UE e Regno Unito, siglato nel febbraio 2020, ha previsto il rilascio di un documento di soggiorno elettronico per i cittadini britannici ed i loro  familiari iscritti all'Anagrafe prima del 31/12/2020.

COME RICHIEDERE IL NUOVO DOCUMENTO DI SOGGIORNO

Il documento elettronico, che consente di esercitare i diritti riconosciuti dall'Accordo, è rilasciato dalla Questura competente, ossia quella della provincia di residenza del cittadino UK.

Ai fini del rilascio del titolo e per agevolare e rendere più rapide le procedure di rilascio dello stesso è stato creato l'indirizzo pec: immig.quest.pz.regnounito@pecps.poliziadistato.it, cui i cittadini britannici residenti in questa provincia, potranno scrivere per fissare un appuntamento.In alternativa potranno utilizzare anche l'indirizzo pec immig.quest.pz@pecps.poliziadistato.it o contattare l'Ufficio Immigrazione della Questura all'utenza telefonica 0971.334490-91.

DOCUMENTI RICHIESTI

Il giorno dell'appuntamento in Questura il cittadino britannico dovrà presentare i seguenti documenti:

- documento di identità in corso di validità;

- attestazione, rilasciata dal Comune, che dimostri la sua iscrizione anagrafica entro il 31 dicembre 2020;

- nr. 4 foto formato tessera.

Il familiare extra-UE dovrà, in aggiunta, essere in possesso di documentazione attestante l'esistenza di vincoli familiari con il cittadino UK (es. certificato matrimonio o di nascita).

VALIDITA' DEL NUOVO DOCUMENTO DI SOGGIORNO

- carta di soggiorno: 5 anni

- carta di soggiorno permanente: 10 anni  - in caso di soggiorno ininterrotto in Italia per 5 anni, compresi i periodo di soggiorno che precedono o seguono il 31 dicembre 2020.

Ulteriori informazioni sono reperibili al link: https://www.interno.gov.it/it/vademecum-i-cittadini-britannici-e-i-loro-familiari-residenti-italia


04/01/2022

30/06/2022 05:29:08