Questura di Pordenone

  • Piazzale Giovanni Palatucci, 1 - 33170 PORDENONE ( Dove siamo)
  • telefono: 0434238111
  • email: dipps161.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Polizia di Stato Pordenone. Rapina un supermercato. Arrestato minorenne.

CONDIVIDI
Polizia di Stato

Nei giorni scorsi gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pordenone hanno dato esecuzione alla misura cautelare del collocamento in comunità emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale dei Minorenni di Trieste su richiesta del Procuratore presso la Procura di quel Tribunale di Minori, nei confronti di un minore ritenuto autore di una rapina impropria in danno di un supermercato.

I fatti si verificano il 29 ottobre dello scorso anno,  quando alle ore 16.00, in seguito ad una richiesta pervenuta alla centrale operativa della Questura di Pordenone, un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale “Squadra Volante” interveniva in un supermercato del centro cittadino dove era stato segnalato il furto di due bottiglie di superalcolici. Giunti sul posto i poliziotti appuravano che, poco prima, il direttore dell’esercizio commerciale notato un giovane che, dopo averle private del dispositivo antitaccheggio, s’impossessava di due bottiglie di superalcolici nascondendole nei pantaloni, cercava di bloccarlo ma l’autore del furto, vistosi scoperto, si dirigeva verso l’uscita inseguito dal direttore.

Nel frattempo la guardia giurata, compreso l’accaduto, si frapponeva davanti alla porta d’uscita nel tentativo di bloccare il giovane il quale tuttavia, per guadagnarsi la fuga, spingeva con veemenza la guardia che cadeva rovinosamente per terra cagionandosi lesioni.

La successiva meticolosa attività di visione e analisi delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza del supermercato permetteva agli investigatori della Squadra Mobile d’identificare l’autore della rapina in un quindicenne residente in un comune della provincia di Pordenone che veniva deferito alla Procura della Repubblica per il Tribunale di Minori di Trieste la quale, anche in considerazione dei numerosi precedenti del giovane, richiedeva l’applicazione di una misura cautelare che veniva concessa dal competente G.I.P. che disponeva il collocamento in una comunità per minori della Regione. 

 


07/03/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/07/2024 15:45:55