Questura di Pordenone

  • Piazzale Giovanni Palatucci, 1 - 33170 PORDENONE ( Dove siamo)
  • telefono: 0434238111
  • fax: 0434238777
  • email: gab.quest.pn@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

La Questura di Pordenone riammette in territorio sloveno due cittadini stranieri nascosti tra bancali di legna.

CONDIVIDI
Polizia di Stato

Nel pomeriggio di ieri 19 maggio 2020, verso le ore 17.30, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante della Questura di Pordenone è intervenuto presso un’azienda agraria sita in Porcia (PN), ove, poco prima, era giunto un camion proveniente dalla Slovenia, condotto da un  trasportatore bosniaco, per la consegna di materiale, in quanto, durante le fasi di scarico, tra i bancali  venivano trovati nascosti due cittadini stranieri dall’apparente età di circa 20 anni, che venivano quindi condotti presso gli Uffici della Questura di Pordenone. 

Anche l’autista del camion, un 30enne cittadino bosniaco, veniva invitato presso gli Uffici della Polizia di Stato al fine di meglio chiarire il proprio ruolo nell’ambito della vicenda.

In Questura, gli accertamenti esperiti rispettivamente dall’Ufficio Immigrazione e dalla Squadra Mobile, per gli specifici profili di interesse riscontravano l’estraneità dell’autista rispetto ad eventuali condotte illecite, trattandosi nel caso di specie, di una delle tante consegne che regolarmente e da tempo effettua presso l’azienda agricola di Porcia, senza che mai in passato si fosse verificato un fatto del genere.

Essendo, quindi, stato acclarato dall’Ufficio Immigrazione che i due cittadini afghani, generalizzati rispettivamente per un  20enne e 21enne,  fossero entrati irregolarmente sul territorio italiano provenienti direttamente  dal confine croato-sloveno, sussistendone i presupposti,  venivano avviate dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Pordenone le procedure di riammissione in Slovenia, per il tramite del “Settore di Polizia di Frontiera Terrestre” di Gorizia.

Nella mattinata odierna, quindi, perfezionate le modalità di consegna con le Autorità di Frontiera slovena, i due giovani afghani sono stati accompagnati da personale della Questura di Pordenone alla frontiera di Gorizia e consegnati alle Autorità di Polizia slovena, venendo quindi riammessi in quello Stato per essere giunti meno di 24 ore prima nel  territorio italiano. 


20/05/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/04/2021 12:43:39