Questura di Pordenone

  • Piazzale Giovanni Palatucci, 1 - 33170 PORDENONE ( Dove siamo)
  • telefono: 0434238111
  • fax: 0434238777
  • email: gab.quest.pn@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

La Polizia di Stato di Pordenone arresta per rissa 3 giovani.

CONDIVIDI
Squadra Volante

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale “Squadra Volante”, in ordine ai fatti accaduti nella nottata  di domenica 1 marzo, a Pordenone, piazza XX settembre, ha tratto in arresto in ordine al reato di rissa aggravata 3 giovani, di 27, 24 e 21 anni.

Alle ore 02.40, perveniva alla Sala Operativa della Questura la segnalazione che era in corso una rissa in piazza XX Settembre, nei pressi dell’entrata del Bar “La Pecora Nera” da parte di un gruppo di giovani.

Immediatamente venivano inviate sul posto due pattuglie dell’Ufficio Prevenzione Generale “Squadra Volante”, mentre continuavano a pervenire alla Sala Operativa della Questura numerose segnalazioni da parte di persone allarmate per quanto stava accadendo.

I poliziotti immediatamente giunti in piazza Cavour notavano come i corrissanti, alla vista dei lampeggianti blu stessero tendando la fuga in direzione di piazza XX settembre e corso Vittorio Emanuele.

I due equipaggi delle “Volanti”, quindi, si dividevano riuscendo a bloccare tre rissanti, rispettivamente uno in via Brusafiera e due in corso Vittorio Emanuele.

Gli agenti, quindi, contestualizzando quanto accaduto,  accertavano come uno dei tre fermati verso le precedenti ore 02.00 si era presentato nel locale in argomento, in evidente stato di ubriachezza ed il titolare, in ragione di ciò non somministrava alcuna bevanda alcolica.

Il corrissante in compagnia di due suoi amici iniziava ad avere un atteggiamento minacciosi, allorquando, entravano nel locale altri due ragazzi a loro volta alticci, ai quali non venivano  somministrati superalcolici, benché richiesti.

All’improvviso la situazione degenerava con le quattro persone alticce, che passavano alle vie di fatto,  con scambio di pugni al volto,  tanto  che un avventore ivi presente, nel tentativo di calmare gli animi, veniva colpito al viso.

La rissa, quindi, si trasferiva all’esterno del locale, nella zona adiacente il plateatico esterno e cessava con l’arrivo delle “Volanti”, con i contendenti che tentavano di dileguarsi e far perdere le loro tracce.

I tre corrissanti bloccati evidenziavano un forte ed evidente stato di alterazione alcolica, tanto da emanare alito vinoso, occhi arrossati e  ripetizione di frasi sconnesse.

I tre presentavano anche segni di lesioni a seguito dei colpi e pugni reciprocamente sferrati.

Considerato il fatto che gli stessi lamentavano dolori in varie parti del corpo venivano quindi accompagnati al locale pronto soccorso riscontrando a vario titolo diagnosi per “contusione alla palpebra e della regione perioculare”, “morso umano all’avambraccio sinistro, escoriazioni in corso di rissa” ed “abrasioni e graffi”, con prognosi di 5 giorni per un giovane e giorni 4 per gli atri due corrissanti.

I tre fermati venivano, quindi, condotti in  Questura e stante la riscontrata  flagranza del reato di rissa aggravata venivano tratti in arresto e posti in regime di detenzione domiciliare a disposizione del Pubblico Ministero di turno presso il Tribunale di Pordenone dott. Andrea De Missier. Inoltre,  ai predetti è stata contestata la violazione amministrativa di ubriachezza prevista dall’Art. 688 del Codice Penale.

I tre arrestati sono N.R., 27enne, nato in Marocco, in possesso di permesso di soggiorno, residente a Pordenone, pluripregiudicato;  M.M. 24enne, nato e  residente a Pordenone gravato da precedenti di polizia e Z.C. 21enne, nato a Pordenone e residente a Cordenons (PN), anch’egli gravato da precedenti di Polizia.

Nell’odierna mattinata si è svolta l’udienza di convalida dinnanzi al G.I.P. del Tribunale di Pordenone che ha convalidato gli arresti.

Il Questore della Provincia di Pordenone Marco Odorisio ha contestualmente dato disposizione e fatto avviare dal locale Ufficio Immigrazione la procedura di revoca del permesso di soggiorno nei confronti del 27enne cittadino marocchino.

 


03/03/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

31/05/2020 13:02:25