Questura di Pordenone

  • Piazzale Giovanni Palatucci, 1 - 33170 PORDENONE ( Dove siamo)
  • telefono: 0434238111
  • fax: 0434238777
  • email: gab.quest.pn@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Polizia di Stato. Progetto Wanted 3: estradati in Italia due ricercati internazionali su mandati di arresto della Procura di Pordenone

Squadra Mobile

Alle ore 17.00 di mercoledì 6 marzo, con volo proveniente da Santo Domingo è prevista l’estradizione con arrivo a Roma-Ciampino, del 56enne Pordenonese NADALIN Mauro, che dovrà scontare una condanna di 10 anni di carcere.

La cattura del ricercato è stata resa possibile grazie al coordinamento giudiziario del Procuratore della Repubblica di Pordenone dr. Raffaele TITO ed alle attività svolte dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone in collaborazione con la Direzione Centrale della Polizia Criminale - Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia – INTERPOL ed il  Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato.

Il NADALIN si era reso irreperibile circa 10 anni fa, allorquando abbandonò il territorio italiano mentre era sottoposto a diversi procedimenti giudiziari che si concludevano con l’emissione a suo carico di un ordine di carcerazione per l’applicazione della pena residua pari ad anni 10 di reclusione per i reati di bancarotta fraudolenta, appropriazione indebita ed altro, provvedimento in carico alla Squadra Mobile di Pordenone.

A seguito  delle condanne inflittegli dal Tribunale di Pordenone, NADALIN Mauro rifugiatosi all’estero,  veniva quindi localizzato nella Repubblica Domenicana dove l’uomo nel frattempo si era trasferito.

Si attivava così il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia  rintracciando e localizzando nel paese caraibico il ricercato, accertando come lo stesso, sempre in quello Stato, avesse scontato una condanna di anni 6 per spaccio di stupefacenti. Una volta scarcerato, gli investigatori avevano accertato come il medesimo avesse ripreso a svolgere l’attività di dipintore edile.

Quindi, l’internazionalizzazione del provvedimento di cattura a suo carico, l’arresto da parte della Polizia dominicana e l’estradizione oggi in Italia, capitolo conclusivo della vicenda giudiziaria di NADALIN Mauro.

Sempre mercoledì 6 marzo, alle ore 11.30 con volo proveniente da Bucarest è giunto a Roma-Fiumicino, scortato da agenti del  Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia  il 58enne latitante romeno BLAJ Dorel, condannato ad espiare anni 2 di reclusione, provvedimento di arresto in carico alla Squadra Mobile di Pordenone.

L’uomo risulta essere stato processato e condannato per i reati di ricettazione, furto in concorso e porto abusivo di armi commessi tra il 2010 ed il 2014 nel litorale veneto orientale ricompreso tra Lignano Sabbiadoro e Caorle.

Il BLAJ Dorel, nel frattempo resosi irreperibile in Italia per la sopraggiunta condanna penale, aveva trovato riparo in Romania suo Paese di origine. Ed è proprio lì che gli investigatori lo hanno localizzato nella città di Timisoara chiedendo ed ottenendo nel dicembre scorso l’emissione del Mandato di Arresto Europeo.

Quindi, la cattura da parte della Polizia romena e l’odierna consegna alle Autorità italiane per la espiazione in carcere della sentenza emesse a suo carico dai Tribunali di Pordenone e Udine.


06/03/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/09/2019 14:14:02