Questura di Pistoia

  • Via Pertini, 150 - 51100 PISTOIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0573 - 3501

Estate sicura a Pistoia. Sul sito della Polizia i consigli per la sicurezza.

Consigli, informazioni e utili suggerimenti per la prevenzione dei furti.

Estate sicura a Pistoia, la Polizia di Stato ha ulteriormente intensificato i controlli ed i servizi straordinari in tutte le zone della provincia, in particolare in quelle ritenute piu' a rischio soprattutto in vista dell'imminente ferragosto.

Come ogni anno, anche quest'anno, la Questura di Pistoia ha predisposto il piano 'Estate sicura', attuando quotidianamente servizi mirati che coinvolgono soprattutto le aree piu' a rischio e le ore notturne. Agli agenti impegnati vengono quotidianamente affidati compiti di osservazione delle aree individuate procedendo, poi, al controllo di tutti i soggetti che possano destare sospetti per le circostanze del caso.
L'obiettivo del piano varato dai vertici di via macallè, che vede coinvolti la Squadra Mobile, le Volanti ed i Commissariati di Montecatini Terme e Pescia, e' quello di produrre anche un effetto deterrenza rispetto a possibili situazioni di rischio, garantendo una risposta tempestiva in caso di ogni necessita' emergente con il sempre solito insostituibile contributo fattivo di tutti i cittadini. Infatti, l'obbiettivo di tutelare i propri beni può essere più diffusamente raggiunto se l'azione delle Forze dell'ordine viene sorretta dal singolo cittadino sempre pronto a richiedere l'intervento delle Forze dell'ordine anche in caso di un semplice sospetto o mero dubbio nonché con l'adozione di semplici accorgimenti di prevenzione. I delitti contro il patrimonio in genere, a differenza di quanto comunemente si crede, non sono sempre realizzati da "professionisti " che agiscono dopo aver ben "studiato" l'obiettivo ma anche da soggetti che si muovono scegliendo, spesso occasionalmente, la vittima facile da "colpire".

Sul sito www.poliziadistato.it e sul sito della Questura di Pistoia http://questure.poliziadistato.it/Pistoia potrete trovare dei suggerimenti e consigli per rendere l'abitazione più sicura e per evitare uno spiacevole rientro a casa.

In particolare nella decorsa notte la Polizia di Stato ha tratto in arresto, per furto aggravato, un cittadino pistoiese di 23 anni ed un cittadino di Capo verde, regolarmente soggiornante a Pistoia, di 25 anni per furto aggravato.

Una volante della Questura di Pistoia, durante lo svolgimento del servizio di controllo del territorio, notava alle 2 di questa notte un individuo sospetto all'interno di un esercizio commerciale, sempre aperto, specializzato nella vendita di prodotti da distributori automatici.

Al vista degli operanti la persona sospetta, con fare indifferente tentava di eludere il controllo fingendosi intento all'acquisto di prodotti. I Poliziotti intervenuti notavano comunque un graffio sulla fronte del sospetto per cui ritenevano opportuno effettuare ulteriori accertamenti.

Entrati nel locale, nonostante il tentativo del sospettato, i poliziotti udivano alcuni rumori proveniente dal retro.

Veniva, inoltre, notata che la telecamera di sicurezza era stata spostata e che il pannello in alluminio che chiude la zona di carico dei distributori era stato danneggiato insieme alle lampade poste sullo stesso.

Contestualmente giungeva in ausilio un'altra volante per una perquisizione accurata dell'area interessata e rinvenendo la refurtiva nascosta in un involucro di carta contenente numerose monete da 0.50 Euro, all'interno di un alloggio di in contatore del gas ed individuando il complice nascosto sul retro del negozio in una zona non raggiungibile.-

Pertanto si contattava la titolare dell'esercizio commerciale la quale giunta sul posto apriva la porta d'accesso al retro dei distributori, trovando l'altro complice, dopo un accurato controllo, nascosto in un cunicolo, posto nel bagno, che cercava inutilmente la fuga verso l'esterno in quanto il cunicolo era bloccato da una grata in ferro posta all'esterno. Si precisa che il malfattore continuava nel tentativo di sfuggire agli operanti, celandosi all'interno del suddetto cunicolo con una zanzariera. Con non poche difficoltà veniva bloccato quest'ultimo venendogli trovato addosso un cacciavite in metallo, che era stato usato dallo stesso verosimilmente per togliere le viti di fissaggio del pannello in alluminio.

Per i fatti sopra narrati entrambi i soggetti venivano tratti in arresto per furto aggravato ai sensi degli articoli 110, 624 e 625 nr.2 e 7 del codice penale.

Gli arrestati venivano posti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per essere immediatamente processati


06/08/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/11/2019 18:34:54