Questura di Pistoia

Passaporti - nel 2023 aumentati del 65% i documenti rilasciati.

CONDIVIDI
Passaporti non ritirati

467 passaporti pronti e mai ritirati

Nel corso dell’ultimo anno la Questura di Pistoia ha adottato una serie di interventi mirati volti a porre rimedio alla problematica di rilievo nazionale riguardante il rilascio dei passaporti. 
Tali interventi si sono tradotti in risultati incoraggianti che avvicinano sempre di più la domanda dell’utenza all’offerta del servizio.
Grazie ad un potenziamento dell’ufficio Passaporti e all’ottimizzazione organizzativa del lavoro i risultati possono tradursi in un dato sicuramente positivo, ovvero dell’aumento nel 2023 del 65 % della produzione e consegna del passaporto rispetto all’anno precedente. 

Difatti, nel 2019 sono stati consegnati 7971 passaporti;
nel 2022 sono stati consegnati 8692 passaporti;
nel 2023 sono stati consegnati 13212 passaporti.

Questo proficuo risultato è dovuto all’utilizzo dei seguenti strumenti:
•    Introduzione, in aggiunta al sistema di prenotazione dell’appuntamento per la consegna della documentazione mediante la piattaforma on line, prima di una giornata per settimana dedicata al cd. Open day, ovvero agli utenti che non riescono ad ottenere una prenotazione on line, e, dal mese di ottobre 2023, di due giornate di Open day per settimana che mediamente assecondano circa 70/90 istanze per giornata.
•    Aumento degli sportelli di ricezione della documentazione.
•    Consegna del passaporto entro 5 gg. lavorativi dalla presentazione dell’istanza (la legge prevede 15 gg aumentabili a 30 in caso siano necessari ulteriori accertamenti)
•    Introduzione, in caso di urgenze, di un percorso dedicato che consente di ottenere il passaporto in tempi brevissimi e in alcuni casi, a vista, con uno sportello dedicato.

In merito alle urgenze quotidianamente arrivano all’indirizzo di posta elettronica certificata numerose mail da parte di utenti che per motivi di lavoro anche improvvisi, studio, sanitari e turismo chiedono con urgenza il rilascio del passaporto a cui segue una immediata risposta, consentendo a chiunque ne abbia necessità di partire. 
Nessun utente, nella Provincia di Pistoia ha dovuto finora rinunciare ad un viaggio per qualsiasi motivo o perdere la caparra versata per la mancanza del passaporto.

C’è tuttavia da registrare che 467 passaporti risultano ancora giacenti e mai ritirati dai richiedenti. 

L’ufficio Passaporti della Questura è sempre più impegnato ad ottimizzare le attività di produzione dei passaporti avendo come obiettivo quello di far corrispondere l’offerta del servizio alla domanda dell’utenza. 
In questa ottica , per sopperire al ritardo, diffuso in tutta Italia,  nei tempi di prenotazione attraverso la piattaforma www.passaportonline.poliziadistato.it, che in questa provincia ha raggiunto oltre i quattro mesi di attesa, la Questura  sta realizzando un piano di rientro del ritardo che già dal mese di febbraio 2024 potrà consentire ai cittadini di ottenere un appuntamento mediante piattaforma on line  per la presentazione dell’istanza in tempi brevissimi. 
In merito, tutte le informazioni utili saranno riportate, come di consueto, sul sito ufficiale della Questura di Pistoia alla finestra “Rilascio Passaporti” e sul profilo Facebook e Instagram della Questura di Pistoia nelle Evidenze.


29/01/2024

26/05/2024 23:06:54