Questura di Pistoia

  • Via Pertini, 150 - 51100 PISTOIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0573 - 3501

Pistoia - Denunciato in stato di libertà cittadino rumeno per il reato di lesioni aggravate.

CONDIVIDI

Nel pomeriggio di venerdì 3 gennaio la Polizia di Stato ha deferito in stato di libertà un cittadino di origini rumene per il reato di lesioni aggravate.

L’uomo nella serata precedente aveva aggredito un connazionale il quale, riverso a terra e con una copiosa perdita di sangue, riusciva a chiedere soccorso al 118 che allertava immediatamente la sala operativa della Questura.

La volante, giunta sul posto raccoglieva i primi elementi utili che, seppur scarsi, riuscivano a collocare il reo all’interno della cerchia di amicizie dei connazionali della vittima.

La Squadra Volanti della Questura, grazie alla rapida e certosina attività di accertamento, non priva di difficoltà - sia perché il soggetto era senza fissa dimora sia per il clima di omertà all’interno del gruppo -riusciva ad intercettarlo all’interno di una struttura ricettiva della zona.

Accorsi sul posto, i poliziotti, verificata l’identità del soggetto, che presentava segni visibili di una Colluttazione sul volto, in particolare sull’occhio sinistro, lo accompagnavano presso gli uffici della questura per gli accertamenti di rito.

La brillante attività del personale in servizio presso L’ Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha portato nel giro di poche ore all’esatta ricostruzione del fatto chiudendo così la vicenda e portando al rintraccio del responsabile che di li a poco avrebbe lasciato il territorio nazionale.

Elemento fondamentale per la riuscita dell’operazione è stato anche l’immediata interpretazione dei codici linguistici utilizzati da soggetti coinvolti mirati a deviare l’attività investigativa.

 


09/01/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/11/2020 21:06:30