Questura di Perugia

  • Via Emanuele Petri - 06100 PERUGIA ( Dove siamo)
  • telefono: 07550621
  • email: Ufficio di Gabinetto: dipps159.00f0@pecps.poliziadistato.it - Divisione Anticrimine: dipps159.00R0@pecps.poliziadistato.it - Divisione P.A.S.: dipps159.00N0@pecps.poliziadistato.it - Ufficio Immigrazione: dipps159.00P0@pecps.poliziadistato.it

LA POLIZIA DI STATO DI PERUGIA ARRESTA UN CITTADINO TUNISINO, CLASSE 1982, SORPRESO NEL TENTATIVO DI EFFETTUARE UN FURTO SU AUTOVETTURA.

CONDIVIDI
foto

Personale della Polizia di Stato di Perugia, durante un capillare servizio di controllo del territorio, intorno alle ore 17:00, è intervenuto in zona via del Fosso, nei pressi di un parcheggio dove veniva notato un uomo di carnagione olivastra armeggiare sulla portiera di un’autovettura regolarmente parcheggiata, il quale, alla vista degli agenti, faceva cadere a terra un oggetto metallico per poi allontanarsi precipitosamente verso via Pievaiola. Da lì a poco l’uomo veniva fermato dall’equipaggio della Squadra Volante. Identificato come un cittadino straniero di origini tunisine, classe 1982, l’accertamento a suo carico ha fatto emergere che il soggetto fosse gravato da numerosi precedenti di Polizia per reati contro la persona ed il patrimonio; in particolar modo è risultato che l’uomo lo scorso maggio veniva indagato in stato di libertà per fatti analoghi, mentre, nel mese di marzo, per possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli. L’approfondimento del controllo a carico del 41enne ha fatto emergere che quest’ultimo fosse sottoposto all’obbligo di dimora presso il comune di Torrita di Siena (SI); inoltre, nell’ambito di precedenti controlli effettuati dalle Forze dell’Ordine il cittadino straniero aveva in più occasioni fornito numerosi alias. L’accertamento condotto sull’autovettura su cui stava armeggiando l’uomo ha permesso di verificare che il finestrino dello sportello risultasse per metà aperto, grazie ad un’azione di forza condotta manualmente dall’uomo, il quale lasciava sul vetro in questione le proprie impronte delle dita e delle mani. Inoltre, gli agenti hanno accertato che l’oggetto lasciato cadere dall’uomo è risultato essere un grimaldello artigianale in acciaio del tipo “spadino”, utile a fare leve o forzare serrature. Terminati tutti gli accertamenti il 41enne è stato tratto in arresto dagli agenti della Squadra Volante per il reato di tentato furto aggravato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


10/08/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/05/2024 07:14:49