Questura di Perugia

  • Via Emanuele Petri - 06100 PERUGIA ( Dove siamo)
  • telefono: 07550621
  • email: Ufficio di Gabinetto: dipps159.00f0@pecps.poliziadistato.it - Divisione Anticrimine: dipps159.00R0@pecps.poliziadistato.it - Divisione P.A.S.: dipps159.00N0@pecps.poliziadistato.it - Ufficio Immigrazione: dipps159.00P0@pecps.poliziadistato.it

OPERAZIONE ANTIDROGA DELLA POLIZIA DI STATO A PERUGIA, ARRESTATO UN CITTADINO ITALIANO PER POSSESSO AI FINI DI SPACCIO DI SOSTANZA STUPEFACENTE.

CONDIVIDI
foto

Gli agenti della Polizia di Stato di Perugia, durante un mirato servizio antidroga effettuato nella frazione di Fontignano, hanno arrestato un cittadino italiano - classe 1990, con precedenti in materia di stupefacenti - indagato per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Gli operatori della Squadra Mobile, durante l’attività di monitoraggio, hanno notato un giovane con atteggiamento sospetto che, dopo essere stato avvicinato, è stato sottoposto a perquisizione con esito positivo. Infatti, celato tra gli indumenti, gli agenti hanno rinvenuto un involucro in gomma contenente della sostanza, poi risultata essere stupefacente del tipo “hashish”. All’interno del veicolo del 33enne, inoltre, gli agenti hanno trovato un coltello e del materiale atto al confezionamento dello stupefacente. A quel punto, i poliziotti hanno deciso di approfondire le verifiche recandosi presso l’abitazione del giovane dove hanno rinvenuto altri 57 grammi di hashish, una dose di eroina, due dosi marijuana, 3400 euro in contanti, nonché un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento delle singole dosi. Gli agenti hanno poi trovato un telefono che, dalle verifiche, ha permesso di constatare la presenza di numerosi messaggi che rendevano evidente come il giovane avesse messo in piedi una significativa attività di spaccio. Considerato quanto emerso a suo carico, i poliziotti hanno quindi proceduto al suo arresto per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Tutto il materiale, invece, è stato sottoposto a sequestro. Su disposizione del Pubblico Ministero è stato sottoposto agli arresti domiciliari fino al giudizio per direttissima - tenutosi questa mattinata - che ha convalidato l’arresto. Al termine del procedimento, valutata la gravità del fatto e il pericolo di reiterazione del reato, il Giudice ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.


25/02/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

28/05/2024 04:04:09