Questura di Perugia

  • Via Emanuele Petri - 06100 PERUGIA ( Dove siamo)
  • telefono: 07550621
  • email: Ufficio di Gabinetto: dipps159.00f0@pecps.poliziadistato.it - Divisione Anticrimine: dipps159.00R0@pecps.poliziadistato.it - Divisione P.A.S.: dipps159.00N0@pecps.poliziadistato.it - Ufficio Immigrazione: dipps159.00P0@pecps.poliziadistato.it

CONTROLLI A FONTIVEGGE DELLA POLIZIA DI STATO E DELLA POLIZIA LOCALE, 6 PERSONE DENUNCIATI E DUE ESPULSE

CONDIVIDI
foto

Nella mattinata di ieri, nell’ambito dei controlli che hanno coinvolto il personale della Questura di Perugia – coadiuvato dagli equipaggi del Reperto Prevenzione Crimine Umbria Marche e dal Nucleo Decoro Urbano di Fontivegge della Polizia Locale – è stata fatta un’irruzione all’interno di uno stabile abbandonato, situato in via Oddi Sforza, dove erano stati segnalati degli andirivieni sospetti, verosimilmente collegati a persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti. All’interno dell’edificio – il cui accesso ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco – gli operatori hanno constatato un generale stato di degrado con giacigli di fortuna, oggetti utilizzati per il consumo di stupefacenti e diversi rifiuti. Inoltre, sempre all’interno dell’immobile, gli agenti hanno rintracciato 6 persone – 2 donne e 4 uomini – dei quali 5 sono risultati essere cittadini stranieri e una cittadina italiana. Nel corso dell’attività, un tunisino – classe 1982 – ha tentato di eludere il controllo, provando inizialmente a fuggire e poi arrampicandosi sul cornicione, minacciando un gesto estremo. Solo l’intervento di mediazione degli operatori ha convinto l’uomo a scendere evitando il peggio. A carico del 40enne pendeva un rintraccio per notifica di alcuni atti, tra cui un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa in sostituzione di una precedente misura ripetutamente violata. Gli operatori hanno quindi accompagnato gli altri cittadini stranieri in Questura per ulteriori accertamenti da parte dell’Ufficio Immigrazione circa la loro posizione sul Territorio Nazionale. Al termine delle attività di rito, nei confronti di un uomo e di una donna, risultati irregolari sul territorio nazionale, sono stati avviate le procedure amministrative per l’espulsione dallo Stato. Si rappresenta, infine, che tutti le persone trovate all’interno dell’edificio sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per il reato di invasione di terreni ed edifici.


16/11/2022

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/06/2024 18:43:16