Questura di Parma

  • Borgo della Posta, 14 - 43100 PARMA ( Dove siamo)
  • telefono: 0521219411
  • email: VEDI ORARI E UFFICI

Tenta il furto di superalcolici. La Polizia di Stato arresta un 23enne tunisino per rapina impropria

CONDIVIDI
sdsds22

Nella tarda mattinata del 27 ottobre alle ore 11.30 circa, il personale delle Volanti della Polizia di Stato, su disposizione della Centrale Operativa 113, è intervenuto presso  l’Esselunga  di Via Emilia Ovest, per la segnalazione di un soggetto che aveva appena perpetrato un furto all’interno del negozio.

La Volante giunta immediatamente sul posto allo scopo di ricostruire i fatti ha contattato  il richiedente nonché direttore del negozio, il quale  ha riferito che il personale addetto alla sicurezza ha notato  un uomo  che si aggirava con fare sospetto  tra le corsie del reparto superalcolici e dopo aver prelevato delle bottiglie dagli scaffali e averli riposti all’interno di un sacchetto di carta prelevato dal supermercato, si è diretto verso l’uscita,  dove utilizzando i portelli automatici di ingresso è uscito senza pagare la merce.

All’uscita il soggetto è stato immediatamente fermato dall’addetto alla sicurezza che aveva notato la scena. Dal controllo effettuato l’uomo  è stato trovato in possesso di 4 bottiglie di superalcolici. Vistosi ormai scoperto lo stesso allo scopo di guadagnarsi la fuga  ha aggredito sia  l’addetto alla sicurezza  che  il direttore  del negozio riuscendo a  divincolarsi  e tentando la fuga tra le corsie del supermercato.  Il soggetto, raggiunto dai poliziotti  nel frattempo intervenuti, è stato bloccato e accompagnato in Questura, per essere compiutamente identificato perché privo di documenti.   L’uomo sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso  di un morsetto reggisella utilizzato come strumento atto all’effrazione.

L’uomo, fotosegnalato da parte del personale della Polizia Scientifica, è stato identificato per un cittadino tunisino 23enne, con numerosi precedenti di polizia per reati specifici, per falsa attestazione sull’identità personale  e immigrazione clandestina e richiedente protezione internazionale.

Al termine delle incombenze di rito, il 23enne  è stato tratto in arresto per il reato di rapina impropria  e contestualmente denunciato per possesso di oggetti atti ad offendere .Dell’arresto è stata data immediata notizia all’Autorità Giudiziaria che ha disposto che l’uomo venisse  trattenuto presso le camere di Sicurezza della Questura in attesa in attesa del giudizio di convalida.

Tutta la merce, quantificata in euro  90 è restituita all’avente diritto .

In sede di udienza, tenutasi nella tarda mattinata di ieri  28 ottobre l’Autorità  Giudiziaria ha convalidato l’arresto e il Giudice Monocratico ha rinviato l’udienza al 27 novembre. prossimo Al soggetto è stata applicata la misura del divieto di dimora  nella provincia di Parma.

 


29/10/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/05/2024 02:06:44