Questura di Parma

  • Borgo della Posta, 14 - 43100 PARMA ( Dove siamo)
  • telefono: 0521219411
  • email: VEDI ORARI E UFFICI

Eseguiti dalle Volanti della Questura tre arresti per tentato furto aggravato ai danni di esercenti commerciali

CONDIVIDI
423423

Nell’arco di tre giorni, personale della Squadra Volante della Questura ha tratto in arresto tre ladri, responsabili di due furti aggravati tentati, perpetrati a danno di due distinti esercizi commerciali, entrambi ubicati nel centro cittadino.

In particolare, nella notte del 7.12.2021, intorno alle 2 e 30, il proprietario di un noto bar in zona cittadella ha chiamato la Sala Operativa della Questura, segnalando la presenza di due ladri all’interno del dehor del proprio locale.

Questi, infatti, aveva ricevuto l’allarme da una ditta di vigilanza che segnalava un’intrusione in corso all’interno dell’esercizio commerciale.

Il titolare quindi decideva di chiamare il 113 e al contempo di raggiungere in persona il bar di sua proprietà.

Prima ancora del suo arrivo, gli operatori della Squadra Volante avevano già fermato i soggetti, colti nell’atto di scappare dal locale dopo l’attivazione dell’allarme nebbiogeno.

Durante il tentativo di fuga, peraltro, uno dei due ladri ha gettato a terra il piccone mediante il quale aveva cercato di accedere al locale, dopo aver distrutto i sensori di allarme.

Nel frattempo, le immagini di video sorveglianza confermavano la dinamica dei fatti: i ladri, parzialmente travisati, hanno infranto i vetri della finestra scorrevole del locale e al contempo rotto i sensori di allarme; una volta entrati, a seguito dell’attivazione dell’allarme nebbiogeno hanno cercato la fuga, senza riuscire nell’intento poiché bloccati dalla volante.

L’azione delittuosa – sebbene il furto sia rimasto allo stadio del tentativo – ha provocato al titolare danni non ancora quantificati, comunque nell’ordine delle migliaia di euro.

Gli operatori hanno subito riconosciuto i soggetti – un ventitreenne italiano e un minorenne di origini russe – in quanto noti alle forze di polizia come autori seriali di reati contro il patrimonio e la persona.

Portati in Questura, i soggetti venivano sottoposti a foto segnalamento ed arrestati per il reato di tentato furto aggravato in concorso.

Il maggiorenne è già stato giudicato nelle forme del rito direttissimo, riportando una condanna alla pena della reclusione di 10 mesi e 180 euro di multa.

Il minorenne, invece, è stato trasportato presso l’Istituto Penitenziario per i minorenni di Bologna e messo a disposizione dell’A.G..

Nella mattinata di ieri, 08.12.2021, le Volanti hanno proceduto all’arresto per un fatto analogo a quello appena descritto, perpetrato ai danni di un altro ristorante del centro storico.

In questo caso, il ladro aveva approfittato di un momento di distrazione del cameriere: mentre puliva il locale, ancora chiuso al pubblico, questi aveva lasciato la porta di ingresso socchiusa poiché aspettava dei corrieri.

In questo frangente il ladro si è introdotto all’interno del locale, con volto in parte travisato, e surrettiziamente si è avvicinato alle casse, nascondendo in seguito nelle mutande 150 euro contenuti nella cassa.

Il dipendente, tuttavia, ha notato da subito il ladro che in un primo momento negava di aver rubato. Chiamato subito il 113, è giunta immediatamente sul posto una volante, che ha provveduto a fermare il soggetto (un noto pluripregiudicato), verificare l’ammanco e restituire i soldi al titolare.

Condotto il soggetto in Questura e raccolta la denuncia del titolare, gli operatori hanno tratto in arresto il ladro, che sarà giudicato nelle forme del rito direttissimo nella giornata odierna.


09/12/2021

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/01/2023 12:24:03