Questura di Parma

  • Borgo della Posta, 14 - 43100 PARMA ( Dove siamo)
  • telefono: 05212194
  • email: VEDI ORARI E UFFICI

Polizia di Stato: due stranieri in escandescenza sugli autobus di linea. Denunciati

CONDIVIDI
67567567

Parma – Ieri mercoledì 17 marzo, gli equipaggi della Polizia di Stato impegnati negli ordinari controlli del territorio per la repressione e prevenzione dei reati, sono intervenuti in centro città per due distinte segnalazioni di persone in escandescenza a bordo di mezzi pubblici.

Il primo intervento, svolto nel primo pomeriggio, trae origine dalla segnalazione di un utente per la presenza di un uomo in stato di forte agitazione presente sul bus della linea 15. Dopo aver fatto fermare l’autobus gli Agenti hanno riconosciuto subito il cittadino colombiano di 32 anni, noto agli uffici di polizia per comportamenti similari.

Gli operatori di Polizia intervenuti hanno appurato che, senza motivo, il 32enne aveva iniziato a prendere a pugni i sedili del bus ed aveva danneggiato la catena di sicurezza che separava l’autista dal resto dell’autobus.

Durante il controllo di polizia e nonostante gli Agenti avessero provato a calmarlo, l’uomo, in stato di evidente ubriachezza, ha reagito con aggressività, rifiutando di fornire un documento e di spiegare le motivazioni dei suoi gesti, e cercando di allontanarsi in tutta fretta.

Considerate le condizioni dell’uomo ed il pericolo per la sua e l’altrui sicurezza, il cittadino colombiano è stato immobilizzato, anche con l’ausilio di una pattuglia dei Carabinieri. Durante le fasi dell’intervento tuttavia l’uomo è riuscito a spingere a terra uno dei militari intervenuti causandogli una vistosa escoriazione al polso.

Infine accompagnato presso i locali della Questura, il 32enne è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e sanzionato per ubriachezza.

Un intervento del tutto similare è stato quello effettuato alle ore 19.00 a seguito di segnalazione giunta da personale Tep per la presenza di uno straniero nigeriano di 31 anni che si era poco prima rifiutato di mostrare il proprio biglietto ai controllori e, dopo aver fornito generalità apparentemente false, aveva iniziato ad agitarsi, aggredendo il personale dell’autobus e danneggiando il veicolo con calci e pugni.

Gli operatori, raccolte le testimonianze del personale Tep hanno provveduto all’accompagnamento dello straniero presso gli uffici della Questura dove, dopo l’identificazione, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, false attestazioni sula propria identità, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento.


19/03/2021

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/10/2021 23:07:08