Questura di Parma

  • Borgo della Posta, 14 - 43100 PARMA ( Dove siamo)
  • telefono: 05212194
  • email: VEDI ORARI E UFFICI

Un arrestato e due denunciati: continua l’attività di prevenzione e repressione della Squadra Volante della Questura di Parma

CONDIVIDI
45345

Parma – Nella giornata del 15 maggio 2020, gli Operatori in forza presso la Squadra Volante della Questura di Parma hanno svolto una eccezionale attività di prevenzione generale e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, tre i soggetti interessati dall’intervento degli Operatori delle Volanti, i quali ultimi seppur negli ultimamente impegnati per gestire al meglio la situazione emergenziale ancora in atto non hanno mai smesso di porre in essere una attenta attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e prevenzione degli altri reati predatori.

Ad essere interessati dall’intervento, un giovane cittadino Ivoriano il quale, segnalato perché in evidente stato di agitazione psicofisica, brandiva una lunga catena, di 8 metri, contro i passanti. Gli Operatori intervenuti, minacciati dal ragazzo, non con poca difficoltà riuscivano ad immobilizzarlo nonostante la resistenza opposta, così da renderlo inoffensivo. Sottoposto a perquisizione al fine di accertare l’eventuale occultamento di alti oggetti atti a offendere, il ragazzo veniva trovato in possesso di un involucro di cellophane trasparente contenente sostanza del tipo marijuana, poi accertata essere tale dagli accertamenti di laboratorio effettuati dal locale Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, per un peso lordo complessivo di grammi 0,423.

Il cittadino Ivoriano, regolare sul territorio nazionale, veniva tratto in arresto per gli atti posti in essere e deferito alla competente Autorità Giudiziaria che in data odierna lo sottoponeva a Giudizio Direttissimo al termine del quale gli veniva contestato l’art. 337 c.p. e l’art. 4 della L. 110/1975, applicato il divieto di dimora nella provincia Parma e condannato con patteggiamento ad anni 1 di reclusione.

Ed ancora, nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e psicotrope, venivano sottoposti a controllo nelle zone cittadine maggiormente interessate dal fenomeno dello spaccio due soggetti, poi denunciati, nei confronti dei quali venivano adottati ulteriori provvedimenti.

In particolare, nel transitare all’interno del centro commerciale “Barilla Center”, veniva fermato un ragazzo nigeriano, classe 1999, noto agli Operatori in quanto pluripregiudicato, il quale, alla vista degli Operatori si dava a precipitosa fuga a bordo del proprio velocipede. Prontamente fermato veniva sottoposto a controllo dal quale scaturiva il possesso di grammi 16,4 di sostanza stupefacente poi accertato essere marijuana, custodita all’interno di un involucro di cellophane trasparente. Unitamente a questa veniva sequestrata la somma di euro 145, suddivisa in banconote di piccolo e grande taglio evidentemente provento dell’attività di spaccio cui lo stesso è dedito. Visti i precedenti gravanti sul ragazzo e le reiterate denunce per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, veniva altresì emesso nei suoi confronti un Foglio di Via Obbligatorio dalla Provincia di Parma a lui debitamente notificato.

Ed ancora, sempre nella giornata di ieri un equipaggio della Squadra Volante denunciava per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e porto di oggetti atti ad offendere un ragazzo Gambiano, classe 1998, nei pressi della stazione ferroviaria di Parma.

Lo stesso, visibilmente insofferente al controllo di Polizia e agitato, veniva sottoposto a perquisizione. Nello zaino che portava al seguito veniva rinvenuto un coltello a serramanico oltre due involucri contenenti sostanza solida marrone, poi accertata essere hashish. Quanto rinvenuto, unitamente al portafogli contenente una somma di euro 180 in banconote di piccolo taglio, veniva sottoposto a sequestro. Il ragazzo veniva denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e porto di oggetti atti ad offendere. In quanto irregolare sul territorio nazionale, il giovane cittadino Gambiano veniva posto a disposizione del locale Ufficio Immigrazione per gli adempimenti amministrativi del caso. In particolare, veniva adottato nei confronti del giovane un provvedimento di espulsione con Ordine del Questore di allontanamento dal territorio nazionale.


26/05/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

04/07/2020 08:11:26