Questura di Palermo

  • Salita Antonio Manganelli in piazza Vittoria n.8 - 90134 PALERMO ( Dove siamo)
  • telefono: 091210111
  • email: dipps155.00F0@pecps.poliziadistato.it;

OPERAZIONE GLAUCO "II": LA POLIZIA DI STATO ARRESTA DUE LATITANTI.

CONDIVIDI

FERMATI ALTRI DUE RICERCATI, DESTINATARI DELL’OPERAZIONE “GLAUCO II” CON LA QUALE LA POLIZIA DI STATO HA SGOMINATO UNA BANDA DI TRAFFICANTI DI UOMINI.

L'Operazione della Polizia di Stato, denominata "Glauco II" con la quale, la scorsa settimana, sono stati eseguiti 16 "Fermi", continua anche a distanza di giorni.

Si costituiscono altri due stranieri, destinatari dei provvedimenti restrittivi, emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia, nell'ambito dell'operazione "Glauco II", con cui, lo scorso 20 aprile, la Polizia di Stato ha sgominato un network criminale transnazionale, dedito al favoreggiamento dell'immigrazione e della permanenza clandestina di migranti africani.

Ieri si è costituito a Catania HUSSEIN Muktar, cittadino eritreo di 22 anni.

L'indagine condotta anche dalla Squadra Mobile di Palermo ha accertato come l'uomo fosse un altro dei "colonnelli" di GHERMAY Asghedom, quest'ultimo personaggio di spicco dell'organizzazione cui facevano capo le importanti operazioni di "prelievo" dei migranti sbarcati sulle coste siciliane. HUSSEIN Muktar era uno dei collaboratori, attivati da Ghermany, in occasione di ogni sbarco di migranti.

Va considerato inserito a tutti gli effetti e stabilmente nel sodalizio criminale come dimostrato dalle numerose telefonate intercettate dalle quali è emerso, tra l'altro, come fosse pienamente a conoscenza dell'illecito fine perseguito dagli altri sodali.

Hussein era, in sostanza, uno dei garanti del primo tratto di percorso che, dietro pagamento di lauto compenso, avrebbe condotto i migranti sbarcati sulle coste siciliane, dal mediterraneo al nord-Europa.

L'organizzazione criminale che entro i confini siciliani si poteva giovare dell'apporto di Hussein e di tanti altri connazionali, anche per necessità logistiche, come per esempio il reperimento di mezzi di trasporto per i migranti, aveva un importante riferimento anche in nord-Italia. Qui i migranti giungevano dalla Sicilia ed erano accolti da altri africani senza scrupoli che predisponevano il passaggio della frontiera nazionale, anche in questo caso, dietro ampia remunerazione.

Di questa "cerchia milanese" un importante esponente era MAHANED OMER Mudeser, 19enne eritreo, costituitosi a Milano.

Se necessario, MAHANED predisponeva tutto il necessario per garantire una breve permanenza degli stranieri in appartamenti del milanese.

Le indagini hanno appurato come il sodalizio provvedesse ad inviare i clienti, dalla Sicilia alla Lombardia, indicando il paese di destinazione: il MAHAMED OMER concordava, di volta in volta, il prezzo da chiedere ai complici e ne riscuoteva l'incasso; talvolta i "clienti" pagavano al GHERMAY o ai suoi complici siciliani, i quali quindi versavano il corrispettivo al MAHAMED OMER.

Peraltro, tramite il network di conoscenze, il GHERMAY inviava al MAHAMED OMER, non solo soggetti, desiderosi di "espatriare" dai confini italiani, provenienti dalla Sicilia, ma anche dal resto d'Italia.

MAHAMED "riceveva", di solito, i migranti alla Stazione di Milano o nei pressi di fermate concordate della metropolitana, si occupava anche del vitto e dell'alloggio dei migranti, in attesa di farli partire per la destinazione ambita, sempre dietro compenso; anzi, in più occasioni, è emerso che abbia atteso la ricezione del pagamento da parte dei suoi complici prima di far partire i clienti.

Inoltre, a seconda delle possibilità economiche dei clandestini, e della loro meta di destinazione, sceglieva il mezzo di viaggio più opportuno, in particolare o treno, o autovettura.

Ovviamente, anche quando i migranti venivano fatti partire in treno, è emerso come il MAHAMED OMER abbia tratto guadagni anche dal mero acquisto del biglietto, con un sovrapprezzo; infine, si è rilevato come il MAHAMED e il GHERMAY "istruissero" i migranti a fuggire dai controlli delle forze di polizia.


29/04/2015

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/04/2024 07:19:17