Questura di Padova

  • Piazzetta G. Palatucci, 5 - 35123 PADOVA ( Dove siamo)
  • telefono: 049833111
  • fax: 049833255
  • email: gab.quest.pd@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO: UN ANNO ALL’INSEGNA DELLA SICUREZZA STRADALE NELLA PROVINCIA DI PADOVA

Foto Polizia Stradale

Comunicato Stampa

La Sezione Polizia Stradale di Padova ha messo in campo nel 2018 , 3775 pattuglie di vigilanza stradale e ha accertato 18222 infrazioni al Codice della Strada.

Sono state ritirate 798 patenti di guida e 149 carte di circolazione; 21.242 i punti complessivamente decurtati. Tra le violazioni di rilievo si citano le 4.408 violazioni dei limiti di velocità, 1.292 i conducenti sanzionati per il mancato uso delle cinture di sicurezza (tra anteriori e posteriori), 483 i conducenti sorpresi alla guida mentre facevano uso del telefono cellulare, 455 i veicoli che circolavano sprovvisti della copertura assicurativa per il rischio derivante dalla responsabilità civile per danni cagionati a terzi durante la circolazione. Ben 184 conducenti sono stati sorpresi alla guida sprovvisti di patente di guida perché mai conseguita.

 

Incidenti stradali.

 L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato dalla Polizia di Stato (al 31 dicembre 2018), ha fatto registrare un aumento nel numero complessivo degli incidenti; (557, il 10,73% in più rispetto al 2017) ed in quello delle persone ferite (490, +1,23%). Sono stati 11 gli incidenti rilevati dalla Polizia di Stato con esito mortale, con 12 persone decedute, esattamente come nel precedente 2017. Tutti gli incidenti mortali rilevati si sono verificati sulla viabilità ordinaria, nessuno di essi si è verificato sulla rete autostradale della provincia di Padova. Gli incidenti con soli danni sono stati 165.-

 

La Direttiva del 15 agosto 2017 del Ministro degli Interni ha riaffermato che “….in autostrada tali servizi sono svolti in via esclusiva, dalla Specialità della Polizia Stradale, in ragione della elevata e specifica di operare in tale peculiare contesto, acquisita e consolidata nel tempo” mentre la direttiva del precedente 21 luglio, adegua le strategie e i modelli operativi di prevenzione e contrasto degli organi di polizia stradale, con l’intento di favorire l’impiego diffuso della tecnologia non a fini esclusivamente sanzionatori, ma in modo funzionale e coerente con l’obbiettivo di ridurre drasticamente gli incidenti stradali, estendendo le esperienze positivamente sperimentate in materia di velocità, agli altri comportamenti di guida scorretti, avvalendosi del supporto specialistico della Polizia Stradale.

 

Contrasto della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti.

Nel 2018 è proseguita la campagna straordinaria di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli, tesa alla prevenzione della cosiddetta “Stragi del sabato Sera” con l’impiego congiunto della Polizia Stradale e dei medici e personale sanitario della Polizia di Stato, per l’accertamento sull’eventuale assunzione di alcool e, soprattutto, di sostanze stupefacenti o psicotrope, nella provincia di Padova.

In questa specifica “campagna” sono stati attivati 20 posti di controllo, con l’impiego di 162 operatori e 40 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato.

I conducenti complessivamente controllati nel corso dell’anno sono stati 2.775, 566 dei quali è risultato positivo all’alcool con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l, e 38 degli stessi per l’uso di stupefacenti alla guida.

Tra i positivi il numero dei conducenti maschi è risultato quasi il doppio rispetto al numero delle donne. La fascia di età maggiorente sanzionata ha un’età superiore ai 32 anni, la fascia tra i 18 e i 22 anni quella con minor numero di conducenti positivi, ciò contrariamente alla convinzione comune che vedrebbe i giovani tra i conducenti più trasgressivi.

 

Autotrasporto.

In ossequio agli obbiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2018, ha continuato a dare impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale (svolti anche congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con Centri Mobili di Revisione).

 

I dati al 31 dicembre 2018 sono:

  • Servizi effettuati 42;
  • Operatori di Polizia impiegati 201; operatori Ministero Infrastrutture e Trasporti: 90;
  • Veicoli pesanti controllati: 508, di cui 61 stranieri;
  • Infrazioni accertate 468; patenti ritirate 3; carte di circolazione ritirate 4.

 

Sempre in relazione al settore dell’autotrasporto sono state contestate 1.264 infrazioni connesse all’uso del cronotachigrafo per violazione alla normativa sociale prevista nel codice della strada e relativa ai tempi di guida e di riposo durante la guida dei veicoli commerciali.

Inoltre nel corso del 2018, d’intesa con il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stati attivati controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi d’istruzione. Nel 2018 sono stati sottoposti a controllo 111 autobus, dei quali 13 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 20  infrazioni ed una carta di circolazione ritirata.

 

 Operazioni Alto impatto.

Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 ai servizi programmati mensilmente a livello regionale sono stati affiancati dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, nella misura di circa 4 al mese, su materie particolarmente avvertire nella sensibilità collettiva.

 

Le operazioni in oggetto hanno riguardato i seguenti settori:

  • Cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta (12 operazioni);
  • Assicurazione obbligatoria (8 operazioni);
  • Autotrasporto nazionale ed internazionale di persone (5 operazioni);
  • Trasporto animali vivi (5 operazioni);
  • Trasporto di sostanze alimentari (5 operazioni);
  • Uso corretto apparati radio e telefoni alla guida di veicoli (4 operazioni);
  • Stato di efficienza dei pneumatici (3 operazioni).

 

 

Campagne di informazione ed educazione stradale

           

Dal 1947 e ancora oggi con il nuovo codice della strada, l’obbiettivo primario di questa “specialità” si è progressivamente ampliato, costituendo essa un presidio operativo volto a garantire l’esercizio della libertà di circolazione come bene fondamentale tutelato dalla Costituzione, nel rispetto della legalità e della sicurezza.

Numerose sono state nel corso dell’anno le campagne di informazione ed educazione stradale. Con 30 interventi in cui sono intervenuti circa 2.000 studenti/alunni. Sono state date nozioni riguardanti la necessità sul rispetto delle regole sensibilizzandoli su quelle che sono le situazioni di pericolo connesse alla circolazione stradale.

  • La campagna di sicurezza stradale “ICARO” – giunta alla 18° edizione – promossa dalla Polizia Di Stato in collaborazione con il Dipartimento di psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il MOIGE (Movimento Italiano Genitori) la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, la Federazione Ciclistica Italiana, la società SINA del gruppo autostradale ASTM-SIAS,  Enel Green Power S.p.A., il gruppo autostradale del Brennero. Quest’anno l’iniziativa ha focalizzato l’attenzione sul tema della “distrazione alla guida”.
  • Il progetto BICISCUOLA promosso dal RCS Sport – La Gazzetta dello Sport ed in collaborazione con il MIUR. E’ un’iniziativa correlata al Giro d’Italia e rivolta in via esclusiva alle scuole Primarie di tutta Italia al fine di sensibilizzare i giovani al rispetto per l’ambiente e alle regole della sicurezza e dell’educazione stradale;
  • Bimbi in auto, in collaborazione con il Ministero della Salute, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le principali Associazioni dei Pediatri, per sensibilizzare gli adulti sull’importanza dell’utilizzo dei sistemi di ritenuta per la sicurezza quando viaggiano in auto.
  •  “INVERNO IN SICUREZZA e VACANZE SICURE” – anche nel 2018 si sono svolte, in collaborazione tra Polizia di Stato, Assogomme e Federpneus, le campagne sul corretto equipaggiamento e sull’efficienza dei pneumatici durante il periodo invernale ed il periodo estivo. La collaborazione si è svolta effettuando controlli stradali mirati;
  •   “CHIRONE – DALLA PARTE DELLE VITTIME”. Il progetto Chirone per le vittime di incidente è rivolto agli Operatori di Polizia che sono chiamati alla gestione postuma di un evento traumatico quale l’incidente. Il progetto consiste nel fornire supporto e formazione per gli operatori coinvolti (attivamente e passivamente) nella gestione di un evento traumatico. Partener dell’iniziativa l’Università LA SAPIENZA di Roma – Dipartimento di Psicologia e la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale.
  • “GITE SCOLASTICHE IN SICUREZZA”. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, focalizza l’attenzione sul trasporto scolastico in occasione delle gite e dei viaggi di istruzione garantendo, grazie ai controlli preventivi su autobus ed autisti, viaggi più sicuri. Dall’avvio dell’iniziativa sono stati 111 gli autobus controllati. Quelli che presentavano una o più irregolarità sono stati 13; 20 le infrazioni rilevate con  1 carte di circolazione ritirate.

    

       Attività di controllo e di assistenza agli utenti

 

            Anche per il 2018 la Polizia Stradale di Padova ha pianificato un incremento delle pattuglie, anche motomontate, nelle giornate maggiormente “a rischio”, nonché il potenziamento dell’attività di vigilanza delle più importanti strade extraurbane principali avvalendosi della collaborazione del Reparto Volo di Venezia.

In particolare sono state incrementate le pattuglie di vigilanza per garantire una maggiore sicurezza durante i periodi da “bollino rosso e/o nero” che normalmente coincidono con le vacanze Pasquali, Ferragosto e fine anno con le festività natalizie.

L’intensificazione della presenza sul territorio, si è svolta sia lungo gli itinerari di interesse turistico che nelle ore notturne in concomitanza delle giornate festive, dirette con l’utilizzo sistematico di etilometri e precursori, per una efficace azione di contrasto della guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, nonché per il rispetto dei limiti di velocità, delle regole sul sorpasso e dell’uso corretto delle corsie di emergenza.

Intensificati anche i controlli ai veicoli commerciali e ai veicoli per il trasporto collettivo di persone, in funzione di tutela della sicurezza stradale.

Particolare attenzione è stata rivolta  al contrasto della microcriminalità nelle aree di servizio dove spesso vengono consumati reati in danno dei viaggiatori. Con la collaborazione degli enti proprietari e Concessionari di autostrade, sono stati potenziati i servizi di presidio della circolazione e di assistenza ai viaggiatori per garantire la massima fluidità e sicurezza del traffico e per un rapido intervento di ripristino delle condizioni di viabilità in caso di sinistri o di altre eventuali situazioni di congestione.

           

 

   Informazioni

Contributo efficace e di notevole importanza è stato dato ai conducenti in viaggio attraverso una costante informazione sulla situazione della percorribilità di strade ed autostrade, non potendosi escludere locali disagi e provvedimenti di regolazione del traffico. Sono state diramate notizie sempre aggiornate e disponibili tramite il C.C.I.S.S. (numero gratuito 1518, sito web www.cciss.it e mobile.cciss.it, applicazione i CCISS per iPHONE), le trasmissioni di Isoradio ed i notiziari di Onda Verde sulle tre reti Radio-Rai; l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http:// www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 “Pronto Anas” per informazioni sull’intera rete Anas; “My way” l’applicazione di Autostrade per l’Italia e “Autovie Traffic” di Autovie Venete (CAV) e A/4 Brescia – Padova, che mette a disposizione degli utenti il numero verde 800996099.

L’utenza è stata altresì informata che per le informazioni relative alla provincia di Padova nonché dell’intera regione Veneto possono contattare la nostra Sala Operativa al numero 049-8044411.


08/01/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/09/2019 12:13:55