Questura di Padova

  • Piazzetta G. Palatucci, 5 - 35123 PADOVA ( Dove siamo)
  • telefono: 049833111
  • fax: 049833255
  • email: gab.quest.pd@pecps.poliziadistato.it

Aggressioni in città. Arrestate ieri due persone dalla Polizia di Stato di Padova

06.11.2018 arresti a Padova

Immediata è stata la risposta della Polizia di Stato di Padova agli episodi di violenza accaduti nel fine settimana appena trascorso. In sole 24 ore gli agenti della Questura hanno arrestato il responsabile dell’accoltellamento avvenuto in via Cavallotti domenica sera e un cittadino del mali per rissa aggravata davanti ai giardini Arena.

Gli uomini della Squadra Mobile hanno sottoposto a fermo un 20enne tunisino, irregolare, per aver aggredito a coltellate e rapinato del cellulare, un connazionale, ferendolo alle gambe.

La brutale aggressione è accaduta la sera di domenica scorsa in via Goito. La vittima, che passeggiava, a piedi, era stata raggiunta alle spalle da due stranieri che, dopo averla avvicinata con delle scuse, l’ avevano ferita con un coltello alle gambe,  fuggendo solo quando, le grida del ferito avevano iniziato ad attirare l’attenzione dei passanti.

L’uomo, soccorso dal 118, ha riferito alla pattuglia della Volante intervenuta immediatamente sul posto, di essere stato avvicinato anche nei giorni precedenti, dagli stessi uomini che l’ avevano appena aggredito.

Grazie all’immediata attività di indagine svolta dagli investigatori della Squadra Mobile, in breve tempo, è stato possibile risalite all’autore dell’accoltellamento e dopo un rocambolesco intervento di polizia, l’uomo è stato rintracciato e arrestato in via Viotti.

Lo straniero, alla vista degli agenti, per sfuggire alla cattura, ha nebulizzato verso di loro un pericoloso ed tossico spray “anti aggressione” e,  dopo aver gravemente ferito ad una mano un investigatore, si è dato alla fuga, calandosi da un terrazzo del condominio dove si è rifugiato. Lo straniero si è arreso ed è stato ammanettato solo quando gli agenti gli hanno intimato l’alt  mostrandogli il “taser”, l’arma da impulsi elettrici.

All’interno dell’appartamento, i poliziotti hanno sequestrato  41 grammi di cocaina, 25 gr di hashish, un dissuasore elettrico e numerosi coltelli. Lo straniero, accompagnato in Questura, è stato arrestato anche per resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di sostanza stupefacenti, lesioni.

Nelle stesse ore, è finito in carcere anche un malese 25enne, richiedente asilo politico, per rissa aggravata nei confronti di un cittadino marocchino di 38anni.

La pattuglia di Volante, mentre perlustrava la zona del centro storico, transitando davanti ai Giardini Arena ha notato il cittadino del mali mentre aggrediva violentemente con una catena uno straniero, nel frattempo preso a pugni da un altro uomo. Alla vista degli agenti i due aggressori si sono dati a precipitosa fuga, mentre il ferito era riverso in terra. La pattuglia riusciva a bloccare con il mezzo di servizio la via di fuga e a fermare lo straniero del mali, a sua volta ferito alle mani. La vittima, prima di svenire, ha riferito ai poliziotti di essere stato aggredito a scopo di rapina. L’uomo è stato immediatamente trasportato al Pronto Soccorso dove è stato ricoverato in area rossa, mentre il malese è stato ammanettato e condotto in Questura.


06/11/2018

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/09/2019 07:50:36