Questura di Padova

  • Piazzetta G. Palatucci, 5 - 35123 PADOVA ( Dove siamo)
  • telefono: 049833111
  • fax: 049833255
  • email: gab.quest.pd@pecps.poliziadistato.it

Vasta operazione della Polizia di Stato di Padova contro lo spaccio di stupefacente e riciclaggio dei proventi illeciti in moneta virtuale.

Padova operazione Sq.Mob. Bit Coin

La Squadra Mobile di Padova, unitamente a personale del servizio  Centrale Operativo e del Servizio Centrale di Polizia Scientifica, a conclusione di un’indagine coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Benedetto Roberti, ha dato esecuzione, all’alba di oggi, a 8 ordinanze cautelari (nr. 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere, nr.2 ordinanze di arresti domiciliari e nr.1 obbligo di presentazione alla p.g.), firmate dal G.I.P. dott.ssa Cavaggion, nei confronti di soggetti appartenenti ad un sodalizio criminale dedito allo spaccio di stupefacente.

Sempre nella mattinata odierna, nell’ ambito della stessa attività di indagine e con il concorso di personale delle Squadre Mobili di Torino, Milano, Vicenza e Treviso,  sono stati eseguiti 16 decreti di perquisizione personale e locale, eseguiti nei confronti di altrettanti soggetti, correlati ai destinatari delle misure.

I provvedimenti scaturiscono da un’attività investigativa della Squadra Mobile di Padova, iniziata verso la metà del 2017 che, sulla scorta di un’ indagine condotta anche con l’ausilio di agenti under cover, permetteva di individuare un sodalizio criminale, composto da soggetti italiani, che, all’interno di un’abitazione presa in affitto a Padova, gestiva un fiorente spaccio di sostanze stupefacenti dall’elevatissimo principio attivo.

Nel corso dell’attività investigativa, che ha già portato in carcere nove persone, sorprese in possesso di ingenti quantitativi di stupefacente,  sono già stati sequestrati 100 chilogrammi di droghe di  diverse specie oltre a denaro pari a 205.000 euro in contanti.

Le stesse indagini, supportate da attività tecniche e condotte con l’ausilio di personale under cover, permettevano di accertare che due dei soggetti, destinatari degli odierni provvedimenti cautelari, riciclavano i proventi dell’attività illecita in acquisto di moneta virtuale.

L’odierna attività, ancora in corso di  approfondimento, ha consentito di eseguire tutte le misure cautelari disposte dal G.I.P ( 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 2 arresti domiciliari ed una sottoposizione ad obbligo di firma)  e di arrestare, in flagranza di reato, 5 soggetti sorpresi in possesso di ingenti quantitativi di stupefacente.

Sono stati inoltre sottoposti a sequestro 20kg circa di sostanza stupefacente (di tipo hashish e marjuana) e denaro contante pari a 5000 euro e moneta virtuale (Bitcoin) per la quale sono in corso accertamenti finalizzati  ad accertarne il quantitativo.


09/10/2018

19/09/2019 17:18:44