Questura di Novara

  • Piazza del Popolo, 1 - 28100 NOVARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0321388111
  • fax: 0321/388777 - Polizia Stradale 0321/482633
  • email: gab.quest.no@pecps.poliziadistato.it

La Polizia di Stato di Novara blocca un conducente di un mezzo pesante sull’autostrada Torino Milano con un tasso alcolemico di 3,61 g/l.

La Polizia di Stato di Novara blocca un conducente di un mezzo pesante sull’autostrada Torino Milano con un tasso alcolemico di 3,61 g/l.

Verso le ore 18:00 del 13 agosto u.s., una pattuglia della Polizia Stradale di Novara Est notava un complesso veicolare che viaggiava invadendo più volte senza giustificato motivo la corsia d’emergenza e zigzagando dalla 1° alla 2° corsia di marcia senza presegnalare tali repentini cambi di corsia.

L’autoarticolato, costituito da un trattore stradale Daf, con agganciato semirimorchio Schmitz, era condotto da un cittadino rumeno trentottenne che, all’atto del fermo, presentava alito vinoso e, una volta sceso dalla cabina del veicolo, evidenziava difficoltà nella deambulazione effettuando numerosi respiri profondi, da cui emergeva il fondato motivo di ritenere che lo stesso guidasse sotto l’effetto di bevande alcoliche.

Lo stesso veniva quindi sottoposto ad accertamenti qualitativi preliminari con precursore Alcoblow che davano esito positivo e, successivamente alla prova dell’etilometro, dalla quale veniva evidenziato un tasso di alcool nel sangue pari a 3,61 g/l.

Da segnalare che l’indagato, durante il controllo posto in essere dagli operatori e durante la stesura dei verbali, incurante della presenza degli operatori sul posto, continuava all’interno della cabina del veicolo trainante ad assumere sostanze alcoliche del tipo birra e, nonostante i vari inviti a permanere sul posto al fine di consegnargli copia dei verbali, lo stesso più volte manifestava la volontà di recarsi presso i locali bar dell’area di servizio al fine di acquistare ulteriori bevande alcoliche da poter consumare nell’immediatezza.

Per quanto sopra, il conducente veniva deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida sotto l’influenza dell’alcool, con le aggravanti previste per la sua qualità di conducente professionale.

Si precisa che il reato in argomento prevede le seguenti sanzioni:

  • Ammenda da 2.000 a 9.000 euro e arresto da 8 mesi a un anno e mezzo;
  • Sequestro del veicolo per confisca;
  • Revoca della patente.

16/08/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/09/2019 09:50:02