Questura di Modena

  • Via Giovanni Palatucci, 15 - 41122 MODENA ( Dove siamo)
  • telefono: 059/410411
  • email: gab.quest.mo@pecps.poliziadistato.it

Accoltella sul treno un passeggero per rubargli lo zaino: 18enne tunisino arrestato dalla Polizia di Stato

rapina 25.07.2019

Nella serata di ieri, personale della Squadra Volante ha tratto in arresto un cittadino tunisino di 18 anni per il reato di tentata rapina in concorso.

Intorno alle ore 22.30, è giunta una telefonata al numero di emergenza 112NUE da parte del capotreno di un convoglio, partito da Milano e diretto a Bologna, che segnalava l’avvenuto accoltellamento di un passeggero, quando il treno era fermo alla stazione di Modena.

Gli agenti intervenuti hanno immediatamente soccorso la vittima, un cittadino senegalese regolarmente soggiornante in Italia, il quale inizialmente accusato dal tunisino di avergli rubato lo zaino, una volta arrivati a Modena, è stato raggiunto da un fendente alla gamba destra mentre il 18enne tentava di strappargli lo zaino con il concorso di un amico, sopraggiunto in un momento successivo dalla banchina. Durante la fuga l’aggressore ha perso momentaneamente il cappellino da baseball che indossava, facendo intravedere una serie di mèches bionde sui capelli scuri, elemento determinante nel riconoscimento successivo da parte della vittima e di un testimone dell’accaduto.

Grazie alla descrizione dei due soggetti, la Centrale operativa ha immediatamente provveduto a diramare la nota di ricerca a tutte le Volanti sul territorio.

Il 18enne è stato individuato nelle immediate vicinanze della Stazione Ferroviaria e una volta fermato ha dichiarato alla Polizia di essere stato vittima poco prima del furto del proprio zainetto. Lo straniero, perfettamente corrispondente alle descrizioni acquisite, se non per il fatto di indossare un pantalone lungo anziché dei bermuda, è stato accompagnato in Questura per controlli più approfonditi in quanto sedicente.

L’aggressore, irregolare in Italia e con un precedente di Polizia per furto aggravato, è stato riconosciuto dalla vittima e dal testimone oculare. All’interno dello zaino in suo possesso sono stati recuperati i pantaloni, che evidentemente aveva sostituto con i bermuda, pensando di non essere riconosciuto.

Come disposto dal Magistrato di turno, il tunisino è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale.

La vittima è stata dimessa dal Pronto Soccorso del locale Policlinico, dove era stata accompagnata per le cure del caso dal personale sanitario del 118, con prognosi di 7 giorni per piccola ferita da arma da taglio.

Sono in corso indagini per risalire all’identità del complice.


25/07/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/09/2019 00:11:52