Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 MASSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • email: dipps149.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Arrestati dalla Squadra Mobile due cittadini Francesi

CONDIVIDI

In manette i clonatori di bancomat e carte di credito

Nella decorsa giornata del giorno 27 aprile 2011, sono stati estradati dalla Francia, in seguito ad ordine di cattura internazionale, due cittadini francesi di origine Corsa.

Le indagini condotte dalla locale squadra mobile,diretta dal vice questore dott. Antonio Dulvi Corcione, in collaborazione con la Procura della Repubblica presso il tribunale di Massa con il sostituto procuratore , titolare dell'inchiesta, hanno portato all'individuazione della coppia di criminali stranieri particolarmente esperti ed attivi nella attività di truffa a banche ed istituti di credito di mezza Italia nonché all'estero mediante la manomissione di sportelli bancomat clonando carte di credito e bancomat cards.

L'utilizzo di speciali strumentazioni tecniche sequestrate ai malviventi consentivano di "catturare i codici di accesso" ai sistemi informatici delle banche a danno di terzi ignari che vedevano mancare sui propri conti correnti denaro in precedenza depositato. L'indebito prelievo di denaro veniva utilizzato per spese di ogni svariato tipo di merce in vari paesi in Italia ed all'estero. L'indagine durata più di sei mesi ha consentito di far luce su alcuni crimini rimasti insoluti nella nostra provincia quali appunto le clonazioni di carte di credito di cittadini inconsapevoli che recandosi presso gli sportelli bancari per effettuare prelievi rimanevano vittime di operazioni fraudolente della coppia di criminali francesi che alloggiava, per la trasferta, in un hotel della riviera apuana.

Costoro piazzavano la strumentazione tecnica solitamente nel fine settimana, nelle ore di chiusura delle banche approfittando di un maggiore flusso di persone che si attivavano per il prelievo di denaro contante presso sportelli bancomat e quando la vigilanza agli istituti di credito era allentata. Le ricerche disposte dall'autorità giudiziaria locale ed i numerosi riscontri effettuati dall'organo investigativo della squadra mobile portavano ad identificare i cittadini stranieri ed in collaborazione con il collaterale organo di polizia francese, mediante l'Interpol, si consentiva l'arresto e la successiva estradizione in Italia, tramite il valico di frontiera di Ventimiglia, dei malviventi. quest'ultimi verranno associati alla casa di reclusione massese a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.


04/05/2011

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

14/04/2024 13:56:37