Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 MASSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Massa Carrara - La Polizia di Stato ricorda Giovanni Palatucci Questore reggente di Fiume nel 77esimo anniversario della scomparsa.

CONDIVIDI
Massa Carrara

Per ricordare la figura di Giovanni Palatucci, coraggioso funzionario di polizia, presso l’Istituto Comprensivo G.B. Giorgini di Montignoso si è svolta, alla presenza delle massime autorità della Provincia, una cerimonia commemorativa, ad un anno esatto dall’avvenuta piantumazione di un ulivo e dall’apposizione di una targa a lui dedicata nel giardino della scuola.

Giovanni Palatucci, questore reggente di Fiume durante la II^ guerra mondiale, si adoperò con tutti i mezzi a sua disposizione per salvare dalla deportazione nei campi di sterminio i profughi ebrei del territorio istriano. Seppure avvisato che la polizia di sicurezza tedesca stava indagando sul suo conto, non si sottrasse dal rischioso impegno assunto, fino al sacrificio estremo, donare la propria vita.

 Il 13 settembre 1944 viene arrestato nella sua casa e condannato a morte per “cospirazione ed intelligenza con il nemico”, pena, successivamente commutata in ergastolo; torturato e deportato nel campo di sterminio nazista di Dachau, qui il 10 febbraio 1945, in seguito agli stenti ed alle sevizie subite, troverà la morte.

Il giovane funzionario di polizia, nato Montella, in provincia di Avellino, il 31 maggio 1909, vedrà il riconoscimento della propria opera umanitaria, ovvero l’aver salvato dallo sterminio oltre 5.000 ebrei, dallo stato di Israele, che nel 1955 lo designa come “Giusto fra le nazioni”, dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, che nel 1995 in occasione della celebrazione della Festa della Polizia gli conferisce la Medaglia d’oro al merito civile ed infine, dalla Chiesa Cattolica, che nel 2002 lo proclama “Servo di Dio”.

Rinnovare la scelta, non casuale, di tornare a distanza di un anno nella stessa scuola, l’Istituto G.B. Giorgini, per celebrare Giovanni Palatucci, rafforza la volontà di riannodare un filo, quello della memoria, da consegnare alle nuove generazioni, perché sappiano che i valori fondanti della società civile quali la solidarietà, l’attenzione per il prossimo, la non discriminazione possono essere testimoniati anche oggi da tutti, giovani e non, nessuno escluso.


11/02/2022

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/11/2022 09:28:58